Resta in contatto

News

Bandecchi: “Vincerà il Bari, non la Ternana. Lucarelli sprecato per la C. Lo stadio? Posso pure non farlo…”

Il presidente intervistato sul Corriere dello Sport, tra frasi scaramantiche e frecciate alla politica locale. E sui vaccini…

Campionato, obiettivi della società e della squadra, anno nuovo. Ma anche considerazioni sull’allenatore Cristiano Lucarelli e frecciate sul nuovo stadio. Il presidente della Ternana, Stefano Bandecchi, parla sulle colonne del Corriere dello Sport, toccando vari argomenti. Da lui, anche auspici e aspettative per il futuro, non solo sul covid e sul vaccino ma anche su come cambierebbe il sistema calcio.

“NON VINCEREMO NOI MA IL BARI, LUCARELLI PIACE A MOLTI”. Sul campionato e sul risultato finale, Bandecchi appare scaramantico in alcune dichiarazioni. Non parla di vittoria, anche se la sua squadra è prima in classifica. “Non ho mai pensato alla vittoria del campionato. Siamo partiti per fare una buona stagione e per essere protagonisti. Non avvertiamo pressioni. Non saremo noi, a vincere il campionato. Ci siamo organizzati per i playoff. Il Bari è più titolato, mentre per i playoff ci sono anche Teramo, Avellino, Palermo, Catania e Catanzaro. Mister Lucarelli? Per il 2021, gli ho augurato di non essere più comunista. Come tecnico, è sprecato per la serie C. E’ completo. Spero che continui con  noi, anche se so che fa gola a molti“.

IL MERCATO. Con il presidente, si parla anche della squadra e delle sue caratteristiche. E’ qui, che il numero uno delle Fere sembra voler far capire di non aver intenzione di muoversi sul mercato di gennaio. “La squadra – dice – mi piace tantissimo così com’è”. Dunque, di stravolgerla o di cambiare qualcosa, non se ne parla. Questo, almeno, nelle intenzioni di Bandecchi, che dice: “Ho consigliato al nostro direttore sportivo, Luca Leone di andare a Dubai per un mese”.

NIENTE FORZATURE PER LO STADIO. Sul nuovo stadio Liberati, arriva una dichiarazione sibillina, quasi provocatoria: “La cosa procede nella normalità, ma non ne parlo volentieri. Perchè tutte le volte che dico qualcosa, una parte del mondo politico si innervosisce se lo collego a un’attività produttiva. Sembra che li voglia forzare e non è così. Io, i soldi dello stadio li risparmio. Se vuole farlo qualcun altro, ben venga. Vorrà dire che pagherò l’affitto e che la clinica andrò a farla da un’altra parte“.

CALCIO E TV. Parla anche del format dei campionati, tornando a sostenere l’ipotesi di una serie C a girone unico e ipotizzando un sistema nazionale calcio basato sui diritti televisivi. “Se si vuole aiutare la serie C, la si porti a 22 squadre. Serie A, B e C, con pesi diversi, devono creare una grande piattaforma tv che trasmetta pure le amichevoli con la raccolta pubblicitaria. Si può ricavare almeno il triplo e dividere i soldi in parti giuste“.

L’ANNO DEL SOCIALE. Per il nuovo anno, il 2021, Stefano Bandecchi si attende un anno in cui “concretizzeremo tutta la ternanità, quell’insieme di socio-calcio che abbiamo ideato. Facciamo tanto per il nostro territorio e non solo. Siamo i primi a trasmettere in tv e in chiaro e gratuitamente le partite di campionato, non solo per i nostri tifosi ma anche per tutti quelli del girone che possono godersi la loro squadra“.

VACCINO DA VALUTARE BENE. Infine, il presidente parla del vaccino e della possibilità di far vaccinare i calciatori: “Ne sono un grande sostenitore – spiega il numero uno rossoverde – e non vedo l’ora di farlo. Ma potrebbe cerare situazioni anomale a livello fisico perchè ciascuno può reagire diversamente. Nel caso in cui si prevedesse, proporrei uno stop ai campionati di un paio di settimane“.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 mesi fa

❤💚❤💚❤💚

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da News