Calcio Fere
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

C’è De Canio all’allenamento della Ternana, ma dagli spalti il pubblico lo contesta

Tifoseria in rivolta contro l’allenatore. A peggiorare le cose, la scelta di rimettere Diakité a parte e l’assenza di Brevi e Fabris. Croaca di una mattinata agitata.

Cronaca di una Vigilia di Natale rossoverde travagliata e agitata. A Campitello, c’è l’allenamento. Dirige Luigi De Canio, riconfermato tacitamente dalla società dopo la giornata precedente in cui sembrava per lo meno “congelato”. Il pubblico contesta duramente il tecnico che non vuole più, lui manda in campo la squadra per l’allenamento per poi farla tornare negli spogliatoi dopo poco più di un’ora e dopo nemmeno un minuto di tattica. Modibo Diakité è tornato ad allenarsi a parte dopo che il giorno prima Fabrizio Fabris ed Ezio Brevi  lo avevano reintegrato nel gruppo. Fabris e Brevi  che, stavolta, nemmeno ci sono. Dagli spalti, è una contestazione continua. Contestazione che prosegue fino a fine mattinata, dopo un breve confronto tra il tecnico ed alcuni sostenitori.

TIFOSI-DE CANIO, E’ ROTTURA. De Canio è riempito di critiche e di inviti ad andarsene. Critche e contestazioni anche all’indirizzo di qualche calciatore, come Giuseppe Vives che è accusato dai sostenitori di essere “il bandante” del tecnico. Il pubblico rinfaccia al mister il non gioco, i risultati che non arrivano più, le scelte di fare cambi negli ultimi minuti, l’esclusione di Diakité dal gruppo e l’allontanamento dell’ex direttore sportivo Danilo Pagni. La seduta va avanti con la squadra a svolgere esercizi di riscaldamento e palleggi. Prova Paolo Tagliavento, club manager della Ternana, a parlare con i tifosi cercando di calmarli. Nulla. La società è assente. Il presidente Stefano Ranucci non c’è. Altro momento di tensione quando il tecnico si avvicina a Diakité e gli chiede di uscire dal campo. La tifoseria è con il difensore. Come più volte molti sostenitori gridano. Finché De Canio, non decide di rompere le righe e mandare tutti a cambiarsi.

Daikitè

E’ il momento in cui molti tifosi si portano a ridosso della rete metallica tra il campo e gli spalti. Vogliono parlare con il tecnico, sapere il perché di molte cose e continuano ad invitarlo a dimettersi. Più di qualcuno si domanda: “E che allenamento sarebbe stato, questo? Ve lo ricordate, che il 27 c’è la partita con il Teramo? Ma ci prendete per il c…?“.

FACCIA A FACCIA. Dopo un primo confronto con Tagliavento, arriva una mediazione tra il club manager e i tifosi per un confronto tra loro e De Canio. Confrotno avvenuto in un primo momento solo con una manciata di tifosi entrati in campo. Successivamente, il tecnico si avvicina insieme ai calciatori alle reti per ascoltare cosa hanno da dirgli e da chiedergli i tifosi. Nessuna domanda, in realtà. Solo il continuo invito ad andare via. “Non ti vogliamo più!“. Alcuni di quelli che ci parlano personalmente, chiedono notizie anche su Diakité e sull’assenza di Fabris e Brevi. Le risposte dell’allenatore, secondo quanto riferito, non lasciano spazio ad altre interpretazioni se non una sola: si tratta di persone non più in linea con il suo modo di vedere le cose. La mattinata della Vigilia finisce con capannelli di tifosi a collquio con i singoli calciatori, mentre questi si avvicinano alle loro auto per tornare a casa. Colloqui pacati e i civili.

Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] LEGGI: C’E DE CANIO, CONTESTAZIONE ALL’ALLENAMENTO […]

trackback

[…] dialogo: “Sarebbe questo l’allenamento a due giorni dalla partita?“, gli chiedono i tifosi sconcertati dalla seduta sostanzialmente buttata. Lui approccia: “Se i risultati sono questi, bisogna trovare una soluzione: il presidente ha […]

Articoli correlati

L'attaccante reatino fu protagonista di una serie di errori clamorosi all'andata contro la sua ex...
Fischietto esperto per la sfida salvezza al Liberati, diresse anche un derby col Perugia....
Squadra al lavoro all'antistadio Taddei, la situazione nel report ufficiale....

Altre notizie

Calcio Fere