Resta in contatto

News

Niente gare fino al 9 ottobre per Ternana e le altre ricorrenti

Un pallone

Comunicato della Lega Pro che stoppa rossoverdi, Catania, Siena, Pro Vercelli e Novara  coinvolte nella vicenda ripescaggi sino all’esito del pronunciamento del Collegio di Garanzia del Coni

Come previsto, è arrivata anche la decisione della Lega Pro. Il presidente Gabriele Gravina ha disposto il rinvio delle partite del Campionato di Ternana  e Pro Vercelli alla luce di quanto deciso dal Presidente del Tar del Lazio che ha accolto le istanze di sospensiva presentate dai rispettivi club, rimandando ad una nuova decisione del Collegio di Garanzia del Coni, nella seduta del 9 ottobre.

SENZA PALLONE. Un analogo provvedimento di rinvio è stato adottato relativamente alle partite del campionato di Lega Pro in cui sono impegnate le società Calcio Catania, Novara Calcio e Robur Siena, ovvero tutte le società coinvolte nella questione ripescaggio. Ma non si tratta solo di un turno: come avevamo scritto, il rinvio delle partite, per tutte e cinque le squadre  è da intendersi sino alla decisione che verrà adottata dal Collegio di Garanzia del Coni.

Come avevamo quindi anticipato, la Ternana sarà chiamata – salvo colpi di scena – ad un tour del force per recuperare un numero di partite variabile da 5 a 7 a seconda della categoria in cui saranno chiamati a giocare i rossoverdi.

NOVARA IN AUTOGRILL. Fra le situazioni paradossali da segnalare quella del Novara. Partita in direzione Pontedera dove domani sera avrebbe dovuto giocare allo stadio Ettore Mannucci contro i toscani di Ivan Maraia nella prima di campionato, il team di William Viali ha fermato il pullmann in autogrill, nella zona di Parma in attesa di notizie dalla Lega Pro. Successivamente, saputo della situazione e del rinvio, ha fatto inversione di marcia, tornando a Novara.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da News