Calcio Fere
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Ternana-Lecco, Breda: “Sapevamo che non sarebbe stato semplice”

Il commento del tecnico rossoverde in sala stampa dopo il pareggio del Liberati contro i lombardi: "In questi casi è importante anche muovere la classifica, siamo un gruppo unito"

Per la Ternana altro pareggio casalingo contro una diretta concorrente per la salvezza come il Lecco. Al termine della gara mister Roberto Breda ha parlato in conferenza stampa:

“Quando dico che ogni partita è una battaglia è vero, i ragazzi non hanno assolutamente preso sotto gamba questa gara, il Lecco si è messo a difendere bene e ripartire. La B non è scontata, i punti possiamo parli anche contro le squadre più forti, non è detto che si vinca col Lecco e si perda a Palermo, non eravamo fenomeni dopo Reggio e non siamo scarsi adesso. In queste partite strane anche non perdere è importante. Il Lecco non ci ha concesso spazi, non era semplice trovare le opportunità, dovevamo sviluppare meglio le azioni sugli esterni, lo abbiamo fatto bene soprattutto nel primo tempo con occasioni importanti, poi bisogna ringraziare Iannarilli perché ha fatto due belle parate”

“Il cambio di Marginean? Secondo me ha qualità importanti, è forte di testa e fisicamente, poi magari è stato condizionato dall’ammonizione preso dopo pochi minuti. Pyythia non stava bene, così come Distefano, ho tentato questa soluzione. La sostituzione di Favilli? Ci sta l’arrabbiatura, tre minuti prima ha sfiorato il gol, Andrea è un giocatore importante e ci darà una grossa mano, ci tiene molto e ci sta essere arrabbiato quando esci. Pereiro non bisogna inquadrarlo in un ruolo ben definito, in una partita con spazi ridotti lui va prendersi il pallone nelle zone a lui più congeniale, non era semplice. Tutti volevamo vincere, tutti volevamo fare meglio”

“Carboni ieri ha avuto un piccolo fastidio, ma poi ha finito la gara senza problemi. Luperini è quel giocatore d’assalto che ti riempie l’area con Gaston che esce un po’. Quando non vinci è una serie di situazioni, il Lecco contro il Cosenza ha fatto una partita diversa, rimanendo sempre con il risultato in bilico. Testa alta e i continua a lavorare”

“Faticanti ha sempre fatto il regista, l’ho fatto scaldare tutta la partita perché Amatucci era ammonito, ma lui si sentiva tranquillo è l’ho tenuto in campo. Mi spiace che non sia entrato, ma ho scelto Marginean perché è più un giocatore d’assalto. Da allenatore io devo guardare la partita nel suo complesso e questa non era assolutamente facile, guardando il bicchiere mezzo pieno è la seconda gara consecutiva che non prendiamo gol. Io voglio sempre vincere, ma in certi momenti è importante anche muovere la classifica, non ci piangiamo addosso. Io vedo un gruppo arrabbiato unito e che ha voglia di far bene, siamo tornati ad essere gruppo dopo quello che è successo a gennaio”

 

Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Carlo
Carlo
1 mese fa

Caro Mister, contro l’ultima in classifica, mancante di quattro titolari importanti e peraltro reduce da sei sconfitte consecutive e con la peggiore difesa del campionato, tu mi giochi con una sola punta (Favilli)? Tenere fuori il nostro cannoniere (otto gol) è stato un errore imperdonabile. Quando i tre punti sono alla nostra portata e fondamentali per la nostra misera classifica bisogna osare di più e quindi mettere due punte (Favilli e Raimondo) con un trequartista (G.Pereiro) dietro. Non puoi riproporre la stessa formazione di Reggio. Lì giocavi fuori casa ed un punto poteva anche star bene. Caro mister, se ti… Leggi il resto »

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Mister stai facendo anche troppo.

Luca
Luca
1 mese fa

Caro mister hai toppato anche Tu. Hai affermato dopo il mercato di gennaio che ti eri rafforzato e la squadra andava bene così. Oggi si è visto che avevi ragione contro l’ultima che veniva da 6 sconfitte.

Articoli correlati

Saranno sei gli ex della partita tra rossoverdi e bianconeri, tra campo e panchina al...
Esami strumentali sul capitano delle Fere che ha chiuso pure lui la stagione....
L'intelligenza artificiale, chiamata in causa da Chiamarsi Bomber ha stilato una lista di talenti. Spicca...

Altre notizie

Calcio Fere