Calcio Fere
Sito appartenente al Network

Ternana, attenta al ternano che ti ha spesso punito!

Nel Palermo i rossoverdi trovano l'ex Lucioni, prodotto del vivaio divenuto bestia nera.

C’è un avversario nell’avversario. Il Palermo arriva domenica 26 novembre al Liberati a sfidare la Ternana ed ha in squadra quel Fabio Lucioni spesso letale proprio per i colori rossoverdi, Lui che alla Ternana è legato con un doppio filo, anche sentimentale. E’ un ternano doc e di conseguenza grande tifoso delle Fere. In più, con la Ternana ha mosso i suoi primi passi e nella Ternana ha esordito da professionista. Il suo legame calcistico, però, si è interrotto presto, quando era ancora giovane. Ceduto per pochi soldi dalla dirigenza di allora (era il 2012 quando si trasferì in comproprietà alla Reggina dopo due prestiti a Gela e Barletta), le Fere le ha ritrovate poi spesso, ma da avversario. Però ha sempre lasciato il suo segno.

IMBATTUTO. La serie da guastafeste rossoverde di Lucioni comincia nel 2012. Proprio lui, difensore dello Spezia, guasta alla sua Ternana la festa di una supercoppa di serie C che sarebbe stata strameritata. Ternana e Spezia sono le due vincitrici dei due gironi. Si trovano in un doppio confronto andata e ritorno. 0-0 a Terni e al Picco basta alla Ternana un pareggio con reti (i gol in trasferta valgono doppio). Vantaggio rossoverde a 10 minuti dalla fine (gol di Emilio Docente), poi il rigore dubbio con il quale lo Spezia pareggia. E nel finale, da calcio d’angolo, ecco la zampata vincente del ternano Lucioni che regala la supercoppa allo Spezia. Successivamente, gli altri precedenti tutti in serie B. E Lucioni contro la Ternana, non perde mai, segna altri gol e, quando non segna, è comunque determinante. Nel 2016-17 è nel Benevento i i giallorossi vincono sia a Teni che in Campania. Poi, gli ultimi due anni. Nel 2021-2022 gioca nel Lecce. In Puglia finisce 3-3, al Liberati vincono i giallorossi  4-1. Nel 2022-2023 Lucioni è con il Frosinone. In andata, con la vittoria dei suoi per 3-0 allo Stirpe, lui è in panchina. Al ritorno, a Terni, gioca e segna uno dei gol del 3-2. Ora ci riprova in rosanero. La Ternana è avvertita.

 

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il difensore toscano, titolare alla terza apparizione in rossoverde, ha mostrato grande autorità. Per lui...
Rossoverdi pressoché perfetti nella trasferta del Barbera, un secondo tempo magistrale da parte di tutti...
Gol assurdo preso a fine recupero, ma non inficia la grande vittoria delle Fere....

Dal Network

Il tecnico: "Abbiamo approcciato bene, poi sul 2-1 per gli umbri abbiamo perso le misure...
Una pessima difesa concede tre gol e diversi contropiedi agli ospiti. Lund e Brunori non...
Il tecnico rosanero scoglierà le riserve solamente all'ultimo momento. Ballottaggi in difesa, a centrocampo e...
Calcio Fere