Resta in contatto

Amarcord

Ternana, quando l’anno nuovo comincia bene

La ripresa di gennaio, negli ultimi dieci anni, ha spesso sorriso ai rossoverdi, tre sole sconfitte, mai il pareggio.

Una ripresa del campionato senza mezze misure. Il pareggio, alla prima partita ufficiale del nuovo anno solare, nell’ultimo decennio, non si è mai verificato. Sempre un vincitore, nella prima sfida. E quasi sempre è stata proprio la Ternana. Così è stato nelle due precedenti stagioni e per altre 5 volte negli ultimi dieci campionati.

SETTE SIGILLI. La prima gara del mese di gennaio è stata vincente nella stagione 2020-2021, come lo era stata l’anno precedente. Ma in generale, la squadra rossoverde ha vinto 7 volte alla ripresa di gennaio negli ultimi dieci anni, tra serie B e serie C. Nel 2020-2021 c’è stato il successo sul Monopoli, per 2-1 e con ben due rigori sbagliati dai pugliesi. L’anno prima, a Potenza, vittoria per 1-0 con gol nel finale. Le altre vittorie alla ripresa di gennaio sono arrivate tutte dal 2011-2012 fino al 2015-2016. Rispettivamente, Viareggio-Ternana 0-3, Modena-Ternana 1-2., Carpi-Ternana 1-2, Ternana-Crotone 2-0 e Ternana-Trapani 1-0.

MANGIA-ALLENATORI. Sono state solo 3 le sconfitte patite dalla Ternana nella prima gara del nuovo anno salare e al ritorno in campo dopo la sosta, sempre nell’ultimo decennio. In due di queste tre occasioni, tra l’altro, si è trattato di una sconfitta costata cara all’allenatore di turno. Nel 2018-2019, la sconfitta interna con il Fano (1-0, rete su rigore nel finale del futuro rossoverde Ferrante) costò l’esonero a Luigi De Canio. Due anni prima, sconfitta per 1-0 a Pisa e conseguente addio all’allora tecnico Benito Carbone. Nel mezzo, la sconfitta per 2-1 del 2017-2018, un 2-1 sfortunato ma senza conseguenze per Sandro Pochesci, che però rimandò solo di pochi giorni il suo allontanamento dalla panchina delle Fere.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Top 11 della Ternana: Borgobello, vicecapocannoniere della storia rossoverde

Ultimo commento: "non sò chi ha scritto l'articolo ma veniva dal Brescello e non dal Chievo ;)"

“Lele” Ratti, il recordman di presenze in rossoverde

Ultimo commento: "28 reti no di sicuro ,non segnò mai."

Top 11 rossoverde: Grava, partito dalle Fere e arrivato alla fascia che fu di Maradona

Ultimo commento: "Un calciatore che ha' fatto della determinazione ed abnegazione il suo percorso formativo e calcistico , dando spesso tutto di se sudando la maglia..."

Riccardo Zampagna, il segno sulla sua Ternana

Ultimo commento: "Me lo ricordo. Un grande!"

Claudio Tobia, il ‘Cinghiale’ con la pelle rossoverde

Ultimo commento: "Claudio Tobia a Catanzaro lo ricordiamo con affetto per essere stato il Mister della promozione in B 1986 / 1987"
Advertisement

Altro da Amarcord