Resta in contatto

News

Fere, Furlan indica la strada: “Col Pordenone non vale di più ma…”

L’esterno rossoverde al Corriere dello Sport: “Dobbiamo solo registrarci un po’, ma la Ternana regalerà belle soddisfazioni”

Federico Furlan, esterno della Ternana, ha parlato del momento della squadra al Corriere dello Sport.  “Siamo pronti e carichi. Abbiamo lavorato tanto, la sosta ci è servita per mettere benzina nelle gambe. Veniamo da un ottimo test contro l’Empoli e ci voleva per conoscerci meglio. Ci siamo messi la sconfitta di Cremona alle spalle, consapevoli del risultato ingiusto dopo aver creato molto. Dobbiamo essere più cinici: se hai due palle nitide, gli avversari ti puniscono e a Cremona è successo questo“, spiega.

La testa giusta

La gara contro i friulani del Pordenone segnerà in qualche modo uno spartiacque. Furlan però precisa:  “Col Pordenone non vale di più che le altre volte, ma dobbiamo affrontarla con la testa giusta e fare risultato. Siamo un gruppo importante, con elementi di qualità e proprio dal gruppo nascono le grandi squadre. Sono fiducioso. Dobbiamo adattarci alla dimensione del campionato e capire certi meccanismi, ma siamo sereni ed ottimisti, la Ternana può regalare soddisfazioni. Certamente rispetto alle prime uscite, possiamo dire di essere più squadra, ma bisogna continuare a lavorare”.

Crescita costante

Di sicuro è una squadra che sta crescendo. Sugli obiettivi però non si sbilancia: “Possiamo solo migliorare. Ci sta di doversi registrare, impariamo dagli errori. Di sicuro il cinismo è un fattore. Obiettivi? La salvezza, pensiamo solo a quella. Bisogna essere realisti, questa B è la più forte degli ultimi 20 anni, dunque restiamo coi piedi per terra, poi andando avanti ci sarà modo di alzare gli occhi”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Top 11 della Ternana: Borgobello, vicecapocannoniere della storia rossoverde

Ultimo commento: "A Siena fu bellissima. Grava espulso e Mareggini che faceva le uscite di testa.... Grande Borgo, uno che in campo non mollava mai"

Riccardo Zampagna, il segno sulla sua Ternana

Ultimo commento: "Me lo ricordo. Un grande!"

Claudio Tobia, il ‘Cinghiale’ con la pelle rossoverde

Ultimo commento: "Claudio Tobia a Catanzaro lo ricordiamo con affetto per essere stato il Mister della promozione in B 1986 / 1987"

Top 11 rossoverde: Grava, partito dalle Fere e arrivato alla fascia che fu di Maradona

Ultimo commento: "Errata corrige, il gol del pareggio 1-1"
Advertisement

Altro da News