Resta in contatto

Approfondimenti

Ternana, adesso c’è l’incubo di una possibile prima volta

Nella storia rossoverde, c’è un’onta che la squadra non ha mai raggiunto. Ma che mai come adesso sembra incredibilmente vicina

La classifica che mette i rossoverdi ad un passo dalla zona playout, disegna un quadro clamoroso e soprattutto una ipotesi nemmeno lontanamente immaginabile in estate e che invece – in virtù soprattutto della reattività nulla mostrata nelle ultime uscite – diventa assolutamente concreta: la doppia retrocessione.

Sarebbe un vero e proprio ludibrio per una squadra partita con ben altre ambizioni. Ma soprattutto, per la Ternana sarebbe la prima volta di una retrocessione sul campo dai professionisti ai dilettanti.

STORIA ROSSOVERDE. Si, perchè la squadra rossoverde ha disputato, nel corso della sua storia, due soli campionati in quella che oggi è la serie D ma che al tempo si chiamava Campionato Nazionale Dilettanti: si tratta delle stagioni 1993-94 e 1994-95. Ma la Ternana era scesa in serie D non sul campo bensì per decisione della Figc, dopo il fallimento seguito all’era Gelfusa, anche in quel caso cominciato con sogni ben diversi.

GLI ALBORI. Ripercorrendo all’indietro la storia rossoverde, troviamo altre retrocessioni in serie inferiori alla C ma c’è da dire che lo status di ‘professionisti’, in particolare per la terza serie, è relativamente recente – risale agli anni 90, mentre per diverso tempo i calciatori del terzo e quarto livello erano definiti semiprofessionisti – ed inoltre, più si va indietro con le date e più ci si avvicina al concetto di dilettantismo per campionati inferiori alla serie B (come raccontano le cronache del tempo).

Nel dettaglio, si incrociano tre discese nei bassifondi del calcio: 1927-28, dalla Prima Divisione Sud al Campionato meridionale; 1949-.50, dalla serie C alla Promozione e nel 1951-52 dalla Lega centro Promozione alla Promozione Regionale.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

Il “Maestro” Corrado Viciani, il “gioco corto” e la storica serie A della Ternana

Ultimo commento: "Il mio ricordo del Maestro è legato agli anni 80 della serie c prima purtroppo ero piccolo, ho solo i ricordi della festa della promozione in serie A..."

Riccardo Zampagna, il segno sulla sua Ternana

Ultimo commento: "Riccardo uno di noi!"

Roberto Clagluna, il ‘Clag’ e quella sua stagione da record

Ultimo commento: "sì ma era anche un campionato con 2 punti a vittoria e non a 3 come adesso ... in chiave moderna sarebbe stata promozione con tanti pareggi come..."

Massimo Borgobello, un bomber che ha fatto storia

Ultimo commento: "Mi ricordo una partita in casa contro la Salernitana. Si perdeva 2-0 e si era in 10. Lui fece gol ed andammo 2-1. Mi resterà sempre impressa la sua..."

Ciccio Grabbi, come diventare immortali in un solo anno

Ultimo commento: "Grande Bomber, ricordo perfettamente quella stagione. La sua cessione fu un errore, anche se capisco che serviva fare cassa"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti