Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Calcio femminile

Ternana Women, ancora una volta il finale è amaro: la Lazio passa al Gubbiotti

Sfuma all’ultimo minuto il punto che le Fere avrebbero meritato: dopo il festival della Grecia, decide la danese Fuhlendorff

Amarissima sconfitta per la Ternana Women che tiene testa alla Lazio, anche con un pizzico di fortuna, ma cade nel finale su calcio piazzato. Rossoverdi che comunque, nonostante le assenze, hanno giocato alla pari con le quotate biancocelesti, ora seconde da sole dietro al Napoli.

Si potrebbe quasi dire: una sfida al ritmo del sirtaki visto che sono in campo quattro nazionali greche, due per parte: Nefrou e Spryridonidou in rossoverde, Kakampouki e Chatzinikolaou in maglia laziale. Sul fronte delle ex, Elena Proietti è tornata alla Lazio dopo l’esperienza in rossoverde, ma è tornata a calcare i campi umbri anche l’olandese Sofieke Jansen, campione d’Italia con la Ternana Calcio a 5 e poi passata al Sassuolo al calcio ad 11 per poi arrivare alla Lazio. L’altra curiosità è invece la presenza in campo nella Lazio di Louise Eriksen, sorella dell’ex interista Christian, oggi al Manchester United.

Primo tempo

La partita si infiamma da subito perchè nei primi 6′ si materializzano due gol, entrambi con le due centravanti greche: Chatzinikolaou è brava a raccogliere un pallone di Visentin e battere Ghioc. Ma la Ternana non si scompone e trova il pari con Spyridonidou, che si fa trovare pronta al quarto centro stagionale girando in rete un cross di Tarantino.

Poi però dopo questa iniziale fiammata, il match si ferma. La Ternana costruisce bene con Capitanelli che ha un paio di buone giocate sulla fascia e Tarantino vivacissima, che si danna alla ricerca del primo gol stagionale. La Lazio dal canto suo ha soprattutto in Visentin il suo terminale migliore: sue le azioni più consistenti nei primi 30′, su una delle quali Katia Ghioc è brava a blindare la porta. Sull’altra invece, paga dazio alla fretta. Nel finale ancora Tarantino pericolosa, con palla a lato e ancora Visentin, con l’italo-rumena a difesa della porta rossoverde precisa ed attenta. Nel complesso però, dopo le prime due reti, si è giocato soprattutto in mezzo al campo, con pochi veri spunti.

Secondo tempo

La Ternana ha una grande occasione al 7′: sul corner, Massimino salta più alta di tutte, ma trova  Guidi pronta alla parata. Risposta della Lazio con una fuga di Visentin conclusa con un tiro in corsa che viene girato in angolo. Lazio avanti al 12′: palla di Proietti per Visentin che taglia l’area di rigore, con Massimino che tocca prima la palla e poi il piede dell’attaccante laziale ma l’arbitro Alice Gagliardi indica il dischetto. Despina Chatzinikolaou spiazza Ghioc.

La risposta della Ternana è con Labate che controlla e cerca il primo palo, trovando però ancora Guidi pronta. Al 20′ il pari rossoverde: Fusar Poli serve Spyridonidou, sulla quale si avventa Eriksen, ma la danese sbaglia clamorosamente con un alleggerimento all’indietro regalando il pallone alla greca delle Fere che deve solo accompagnare il pallone in rete. Al 25′ occasionissima per la Lazio, ancora da corner: palla in mischia che capita sui piedi di Sille Fuhlendorff e botta da distanza ravvicinata sulla quale Ghioc si salva come può.

Il rosso per proteste a Labate incattivisce un finale che poi è amarissimo per le rossoverdi: la Lazio guadagna infatti una punizione dal limite che la danese Fuhlendorff pennella con precisione alle spalle di una non attentissima Ghioc. Una sconfitta davvero immeritata per le Fere. Domenica al Gubbiotti di Narni arriva il Trento della ex Battaglioli.

Il tabellino

TERNANA (3-5-2): Ghioc; Nefrou (34’st Pacioni), Massimino, Vigliucci; Lombardo, Labate, Di Criscio, Fusar Poli (31’st Maffei), Capitanelli;  Spyridonidou, Tarantino (31’st Imprezzabile). A disp: Sacco, Labianca, Aldini, Paparella, De Bona. All. Melillo
LAZIO (4-3-1-2): Guidi;Pittaccio, Falloni, Karampouki, Toniolo; (27’st Vecchione); Castiello, Eriksen, Colombo;   Proietti; Visentin, Chatzinikoulaou (21’st Fuhlendorff). A disp: Natalucci, Pezzotti, Khellas, Palombi, Groff, Musolino, Jansen All. Catini
ARBITRO: Alice Gagliardi di San Benedetto del Tronto (assistenti: Raschiatore-Laura Gasparini)
MARCATRICI: 34pt, 12’st rig Chatzinikolau (L); 6’pt, 20’st Spyridonidou (L), 44’st Fuhlendorff (L)
NOTE: Giornata soleggiata, terreno di gioco in erba sintetica. Espulsa: 41’st Labate (T) per proteste. Ammonite: Toniolo (L), Fusar Poli (T), il preparatore dei portieri Taddei (T) Calci d’angolo: 3-6. Ammonite: Recupero: 0’pt 4’st

 

3.Giornata

Apulia Trani-Cesena 0-1
Cittadella-Tavagnacco 0-4
Genoa-Brescia 0-4
Hellas Verona-Arezzo 3-2
Napoli-Chievo 1-0
San Marino Academy-Ravenna 3-1
Ternana-Lazio 2-3
Trento-Sassari Torres 2-1

Classifica: Napoli 9; Lazio 7; Chievo, Cittadella, Cesena 6; Brescia 5; Sassari Torres, Hellas Verona, Arezzo, Ternana e San Marino Academy 4; Trento, Ravenna. Tavagnacco 3; Apulia Trani e Genoa 0.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Toto-allenatore: chi vorreste sulla panchina delle Fere per il dopo-Lucarelli? Votate il sondaggio

Ultimo commento: "Andreazzoli forse è il meglio anche se nel calcio tutto è relativo"

Viciani trionfa ancora, sua la ‘Supercoppa delle Fere’!

Ultimo commento: "Mi erano sfuggite le fasi precedenti per la formazione di questa ideale classifica...ma condivido ampiamente l'esito finale ... quella del Maestro..."

‘Supercoppa delle Fere’: Lucarelli, che colpo! Ora contende il trofeo a Viciani

Ultimo commento: "Non c'è storia....per la qualità dei giocatori per le disponibilità economiche della società di allora Viciani ha fatto quello che fece Nostro..."

Ternana, quale allenatore per la stagione 2022-2023?

Ultimo commento: "Ultime parole famose...."
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da Calcio femminile