Resta in contatto

L'angolo dell'avversario

Brescia-Ternana nel ricordo del doppio ex Mero: 20 anni fa la tragedia

Il 23 Gennaio 2002 l’incidente stradale nel quale perse la vita l’ex rossoverde e bresciano. Il ricordo del compagno di squadra Calori

Sarà una partita particolare, quella fra Brescia e Ternana, in programma domani alle 14 allo stadio Rigamonti. Perchè si giocherà nel ricordo di Vittorio Mero, terzino che ebbe una breve esperienza nella Ternana nella stagione 2000-01 n B giocando 19 partite in sei mesi, incastrate fra i due passaggi al Brescia.

Appena un anno dopo la fine dell’esperienza ternana, mentre giocava nel Brescia, Mero – esempio di umanità con colleghi e cronisti – perse la vita, a soli 27 anni, in un drammatico incidente stradale: morì  a bordo della sua autovettura alle 13. 55 del 23 gennaio 2002 lungo l’autostrada A4 all’altezza di Cazzago San Martino, tra i caselli di Ospitaletto e Rovato in direzione Venezia, mentre tornava dalla famiglia a Nave, dato che era squalificato per la gara di Coppa che il suo Brescia doveva giocare il giorno stesso a Parma.

Un tir  aveva cambiato corsia, urtando un autocarro che a sua volta era finito nella terza corsia, contro l’auto di Mero: entrambi chiusero la marcia sulla corsia d’ emergenza, contromano, dopo aver attraversato tutta la sede stradale, con la Polo di Mero sotto il cassone dell’autocarro. Il Tir che aveva provocato l’ incidente non si  fermò.

L’annuncio della sua fine fu dato ai giocatori in campo solo pochi minuti prima del calcio d’inizio della partita, nonostante tifosi e società fossero già a conoscenza dell’accaduto. Roberto Baggio, capitano della squadra lombarda, abbandonò immediatamente il campo in lacrime, seguito dai compagni, e la gara fu rinviata.

Un altro doppio ex, Alessandro Calori,  che era compagno di Mero in quella stagione ripercorre il ricordo di quel giorno sulle colonne di Brescia Oggi. Ne riferiscono i colleghi di Tifobrescia.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da L'angolo dell'avversario