Resta in contatto

L'angolo dell'avversario

L’angolo del Bomber, Partipilo: “Bello rivedere il pubblico, ci ha caricato” (VIDEO)

Ospite della rubrica curata da Riccardo Zampagna è l’attaccante rossoverde che parla della partita contro il Parma ed in generale del momento della formazione

L’ospite di questa settimana di Riccardo Zampagna nella rubrica “L’angolo del Bomber” è Anthony Partipilo, per la prima volta in presenza e non in collegamento. Si parte parlando del premio vinto da Partipilo come capocannoniere della serie C:”Dedico il premio alla mia compagna che mi ha sostenuto, facendo sacrifici ed ai miei figli”, dice.

La partita contro il Parma

Ovviamente poi ci si concentra sulla sfida contro il Parma: “Bello tornare a vedere il pubblico – dice Partipilo – ti dà la spinta in più: ieri lo hanno dimostrato sullo 0-0 quanta spinta ci hanno dato. E’ molto bello vedere le famiglie allo stadio, ci piace far divertire la gente. Ti senti pienamente giocatore. Col Parma la differenza di ambizioni ed obiettivi si è vista poco. La differenza l’ha fatta la nostra maggiore voglia di portare a casa il risultato. Purtroppo non ci aiutano gli episodi, anche sul loro gol c’era fallo su Sorensen: questi episodi dovrebbero essere controllati col Var ma non ci sta aiutando”.

Poi viene mostrata l’azione del gol di Defendi, dove Partipilo salta di testa: “Sto crescendo anche su questo, il tecnico ci fa molto lavorare perchè sulle giocate sul secondo pale vuole sempre che andiamo in due, per cui ho cominciato a lavorarci. Poi bisogna sempre migliorarsi”.

A seguire, il gol del 3-1 con il contropiede di Falletti, lanciato dallo stesso Partipilo: “Queste situazioni sono capitate spesso anche l’anno scorso, tra me e Falletti c’è questo feeling che si è creato, quando sa che ho palla fra le linee lui sa quello che deve fare”. Vietato festeggiare però, come ha già detto Lucarelli: “A fine partita ci ha detto che dobbiamo già pensare alla Spal ed è giusto perchè questa è stata la nostra forza l’anno scorso. Ma non è per la vittoria, la mentalità deve essere la stessa anche in caso di pareggio o sconfitta”

Il confronto con la Pulce

Fra gli spunti interessanti, il commento che Partipilo dà alla frase che gli viene mostrata da Zampagna, pronunciata da Lionel Messi:“Preferisco entrare dalla panchina e giocare di meno piuttosto che essere cambiato”. Lui commenta: “Per me che faccio molto il suo ruolo può essere importante entrare in corsa, perchè arrivi quando l’altra squadra è stanca, ma diprende molto dai ruoli”

L’INTERVISTA COMPLETA LA TROVATE QUI

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

“Lele” Ratti, il recordman di presenze in rossoverde

Ultimo commento: "28 reti no di sicuro ,non segnò mai."

Top 11 rossoverde: Grava, partito dalle Fere e arrivato alla fascia che fu di Maradona

Ultimo commento: "Un calciatore che ha' fatto della determinazione ed abnegazione il suo percorso formativo e calcistico , dando spesso tutto di se sudando la maglia..."

Top 11 della Ternana: Borgobello, vicecapocannoniere della storia rossoverde

Ultimo commento: "A Siena fu bellissima. Grava espulso e Mareggini che faceva le uscite di testa.... Grande Borgo, uno che in campo non mollava mai"

Riccardo Zampagna, il segno sulla sua Ternana

Ultimo commento: "Me lo ricordo. Un grande!"

Claudio Tobia, il ‘Cinghiale’ con la pelle rossoverde

Ultimo commento: "Claudio Tobia a Catanzaro lo ricordiamo con affetto per essere stato il Mister della promozione in B 1986 / 1987"
Advertisement

Altro da L'angolo dell'avversario