Resta in contatto

Calcio femminile

Castaneda-gol: colpo grosso della Ternana a Lecce (1-0)

Cuore e grinta per la formazione di Migliorini che non si accontenta del pareggio e nel finale trova la rete che vale tre punti pesantissimi in chiave salvezza

LECCE WOMEN: Shore, Bengtsson, Costadura, Tomei, Felline, Tirabassy, Bergamo (19’st Marsano), Guido, Cazzata, Capello, D’Amico. A disp.: Rizzon, Margari, Durante, Maci, De Punzio, Spedicato, Di Benedetto. All.:Vera Indino
TERNANA: Money, Fiorella, Acini, Vaccari, Bartolocci, Makulova, Del Prete (36’st Ciccarelli), Quirini, Coletta, Castaneda, Cianci. A disp.: Marescalchi, Brozzi, Mazzieri, Antonini, Acquafredda, Conti. All. Migliorini
ARBITRO: Spasari di Soverato (assistenti Turco-Scorrano)
MARCATORI: 42’st Castaneda
NOTE: Partita giocata a porte chiuse. Pioggia battente per tutto l’incontro, terreno di gioco allentato. Ammoniti: Guido (L), Castaneda (T), Ciccarelli (T). Recupero: 1’pt e 4’st

COLLEPASSO- Una vittoria pesantissima, frutto della voglia di non mollare mai e non accontentarsi di un pareggio che su un campo pesantissimo, al limite della praticabilità e contro un avversario che per due volte è andato vicinissimo al gol, avrebbe potuto anche essere accettato con serenità. La Ternana Femminile di Marco Migliorini però non ha mollato ed alla fine ha ottenuto quello che voleva, cioè una vittoria che vale tantissimo, visto che la prossima settimana a Terni arriva il Monreale per un match decisivo in chiave salvezza e dunque c’è l’occasione per la fuga.

PRIMO TEMPO. S’è giocato poco, quasi nulla e quel poco quasi tutto nei primi 45′ minuti.  Sull’asse Capello-D’Amico il Lecce è pericoloso due volte in apertura, con la difesa rossoverde brava a liberare, poi al 20′ si vede la Ternana con Cianci che assistita da Makulova costringe Shore in angolo. Money (25′) è brava di pugno su Costaura, poi una punizione di Castaneda impegna le locali al corner.

Finale di tempo in avanti per il Lecce, pericoloso con Capello due volte (sulla prima spazza la difesa, sulla seconda Money respinge in due tempi), mentre una terza volta D’Amico non arriva sul passaggio in verticale di Capello. Ancora due parate di Money su Cazzata e Costadura prima del riposo.

SECONDO TEMPO. La Ternana torna in campo carica, ma in apertura di ripresa è ancora il Lecce a farsi pericolosa, al 12′ con Capello (tiro debole, Money para), poi però le rossoverdi guadagnano metri gradualmente. Makulova ci prova al 18′ e poi ancora dalla distanza (28′) con Shore che para bene. La respinta d’istinto di Money sul colpo di testa di Cazzata è la fiammata finale del Lecce.

La Ternana invece tenta il forcing finale e viene premiata al 43′: corner di Quirini e colpo di testa di Castaneda, al primo centro stagionale. Poi è festa.

FEMMINILE SERIE C GIRONE D- 12. GIORNATA

Crotone-Apulia Trani 0-2
Monreale-Formello Crossroads 0-3
Res Roma-Chieti 2-2
Lecce-Ternana 0-1
Sant’Egidio-Palermo 1-5
*riposa Pescara

Classifica: Res Roma 26; Chieti 25; Palermo 25;  Lecce 21; Apulia Trani 16;  Pescara 13; Formello 12; Ternana 11; Monreale 10; Sant’Egidio  8; Crotone 1

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Calcio femminile