Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Ternana-Virtus Francavilla, Lucarelli: “Ho fatto i complimenti ai ragazzi, tipica gara di Serie C”

Le parole del tecnico rossoverde dopo la sofferta vittoria del Liberati: “Ora ci aspetteranno tutti chiusi”

La Ternana stavolta gioca meno bene del solito, ma riesce comunque a battere la Virtus Francavilla mantenere la striscia di vittorie consecutive, mettendo altri tre punti in cascina in vista del big match di Bari. Al termine della gara del Liberati mister Cristiano Lucarelli ha parlato in conferenza stampa.

“Vi eravate abituati male, oggi è una vera partita di Serie C. Siamo riusciti a fare qualcosa di incredibile nelle ultime due partite e oggi inevitabilmente non poteva che essere così. In settimana abbiamo preparato bene questo tipo di partita, con l’avversario molto chiuso e aggressivo, abbiamo preparato soluzioni da calcio piazzato e così è stato. Oggi per la prima volta ho fatto i complimenti alla squadra, una vittoria da squadra”

“Ieri Salzano ha avuto un gesto di stizza e l’ho mandato negli spogliatoi. Lui ha capito di aver sbagliato, ma l’ho mandato lo stesso a fare la doccia, dicendogli che oggi sarebbe entrato e avrebbe segnato. Sono cose che in un anno possono anche capitare, non c’è problema”

Secondo me con Furlan e Partipilo oggi avremmo fatto ancora più fatica, perché molti di quelli che hanno giocato molto, come Falletti, Defendi e Palumbo, hanno giocato al di sotto delle proprie possibilità. Invece la difesa sempre sul pezzo. Magari siamo stati un po’ troppo lunghi e non con le distanze giuste, però i 5 cambi ci hanno dato la spinta in più. L’infortunio di Falletti? Non sono molto preoccupato, vedremo dai controlli. Ha avuto la sensazione di un affaticamento muscolare, non siamo così pessimisti”

“Era normale che la Viruts ci aspettasse chiusa, sarebbe stato strano il contrario, che avrebbe giocato a viso aperto. Ci hanno pressato e interrotto le traiettorie, così come aveva fatto la Viterbese, ma stavolta abbiamo trovato la zampata. Pur non giocando benissimo abbiamo avuto 3-4 palle gol davanti al portiere, questa è una di quelle partite che ce ne sono tante durante il campionato. Dalla 10.a giornata in poi le squadre vogliono portare via dei punti e non si sbilanciano, dobbiamo sempre trovare una soluzione per ogni eventualità. Quando gli avversari si mettono in 10 dietro la linea della palla è dura anche per Juve e Real Madrid”

Il Bari? L’anno che ho lottato con il Catania contro il Lecce per vincere il campionato ho vinto 3-0 e pareggiato, e in Serie B sono andati loro. Nel primo tempo abbiamo seminato per raccogliere nella ripresa. I ragazzi hanno avuto tanta pazienza facendo cambi gioco per sfiancare gli avversari, sapevo che sarebbe stato difficile andare in vantaggio. Anche loro erano stanchi dopo l’ultima partita, nella ripresa siamo stati più precisi nei passaggi. Dopo qualche occasione fallita abbiamo trovato il gol su calcio d’angolo, ci mancava segnare direttamente su calcio da fermo. Il 70% dei gol arrivano sui piazzati o nei 15 secondi successivi”

Peralta ha giocato bene, si è mosso molto, anche se a partita in corso è più efficace. Ma oggi era giusto farlo partire dall’inizio per mettere minuti e per adattarlo anche in altre posizioni come il trequartista. Furlan e Torromino sono uomini di fascia, l’unico che ha il dribbling nello stretto sono Peralta e Partipilo, ma quest’ultimo aveva giocato tanto finora. Diego è stato molto vivace nei primi minuti”

“Dobbiamo pensare che ci sono anche gli avversari e una palla gol all’avversario ci sta, c’è il gioco della coperta corta. Ci metterei la firma di concedere solo un’occasione in 95 minuti, contro un’ottima squadra come il Francavilla, che lo scorso anno ha vinto a Terni e a Reggio Calabria, una squadra fisica e strutturata. Tutti atleti di un metro e 85, ci può stare anche di rischiare qualcosa. Ma io sono contento di andare a cercare il pelo nell’uovo, ora arriva il difficile, dobbiamo essere bravi a sentirsi troppo bravi”

“I rigori per noi? Secondo me l’unico rigore che ci poteva essere è un fallo di mano in cui ha fischiato fallo contro di noi. In linea generale quest’anno credo che si ammonisca troppo facilmente, è successo anche in altre partite del Girone C. Si ammonisce troppo e si vedono giocatori furbi che vogliono far espellere l’avversario, qualche anno fa non avrebbero mai ammonito per certi falli”

“A Bari non farò marcature a uomo, voglio giocarmela con le caratteristiche nostre, così penso che faccia anche Auteri”

“Esteticamente non è stata una delle migliori partite, ma ero curioso di capire se i miei giocatori fossero andati in panico o avessero avuto pazienza. E per questo ho detto bravi ai ragazzi, questo è il campionato di Serie C, le ultime due partite non erano veritiere, il campionato si vince così con partite tirate. Lo scontro diretto è importante per i titoli dei giornali, ma i campionati si vincono nelle altre 30 battaglia. Mi aspettavo questa partita oggi, mi è servito per capire se la squadra fosse stata lucida in un momento di difficoltà. Abbiamo gestito bene gli ultimi minuti, tenendo la palla e non abbassarci. Abbiamo evitato palle sporche nella nostra area e non siamo andati mai in affanno”

 

 

 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Toto-allenatore: chi vorreste sulla panchina delle Fere per il dopo-Lucarelli? Votate il sondaggio

Ultimo commento: "Baldini ( ha un caratteraccio, ma grande stratega e trascinatore , cose che mancano alla ternana)"

Viciani trionfa ancora, sua la ‘Supercoppa delle Fere’!

Ultimo commento: "Mi erano sfuggite le fasi precedenti per la formazione di questa ideale classifica...ma condivido ampiamente l'esito finale ... quella del Maestro..."

‘Supercoppa delle Fere’: Lucarelli, che colpo! Ora contende il trofeo a Viciani

Ultimo commento: "Non c'è storia....per la qualità dei giocatori per le disponibilità economiche della società di allora Viciani ha fatto quello che fece Nostro..."

Ternana, quale allenatore per la stagione 2022-2023?

Ultimo commento: "Ultime parole famose...."
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da News