Resta in contatto

News

Ternana, il giudice sportivo “firma” le beffe di Marchetti

Due turni a Palumbo (l’arbitro avrebbe visto un piede a martello) e a Gallo, uno a Partipilo e a Damian, ammonito dalla panchina. Stop a Leone fino a fine luglio.

Dopo la beffa, la firma sulla beffa. L’arbitro, in Bari-Tenana, ha infierito sui rossoverdi, il giudice sportivo segna le squalifiche e lo fa, evidentemente, da ciò che il signor Matteo Marchetti di Ostia Lido ha scritto sul suo referto. E così, ecco due turni di squalifica ad Antonio Palumbo e un turno a Anthony Partipilo e Filippo Damian. E questo, solo per i calciatori. Ci sono, poi, le squalifiche anche a mister Fabio Gallo e al direttore sportivo Luca Leone.

LA SCURE. Per Palumbo, danno e beffa. Dapprima una espulsione apparsa ai più come eccessiva, per un fallo che avrebbe potuto al limite essere da giallo, ma non certo da rosso diretto. Il giocatore prende due turni di squalifica. E su questo, a quanto pare, peserebbe il referto del direttore di gara, il quale avrebbe spiegato a qualcuno della Ternana di aver visto da parte di Palumbo un intervento addirittura con piede a martello (alzi la mano chi, rivedendo gli highlights della gara, riesce a vederlo). Sul comunicato del giudice sportivo si legge “atto di violenza verso un avversario senza avere la possibilità di giocare il pallone“. Un turno di stop a Partipilo, che era già diffidato. Beffa anche per lui, visto che ha preso il giallo nel finale di partita per simulazione, dopo essere finito a terra in area avversaria per un contrasto con un avversario (da rivedere) e senza nemmeno aver protestato. Stessa squalifica per Damian, ammonito addirittura dalla panchina.

MISTER E DIESSE. L’opera del signor Marchetti, si completa con i provvedimenti a carico di tecnico e diretore sportivo. Per mister Gallo, stop di due turni in seguito all’espulsione, “per comportamento offensivo verso l’arbitro“. Il diesse Leone, anche lui allontanato dalla panchina, si ritrova invece l‘inibizione fino al 31 luglio più 500 euro di ammenda “per comportamento irriguardoso verso la terna arbitrale“. Così firmato, dal giudice sportivo Pasquale Marino.

11 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
11 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Comunque era lo stesso arbitro che ha arbitrato Reggina Bari ed ha regalato al Bari il pareggio convalidando un gol in netto fuorigioco….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Siamo in mano a dei delinquenti

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Schifosi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

È tutto un troiaio delinquenti

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Veramente un gran mascalzone

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Gaucci grande

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Dispiace per noi tifosi ternani, ma abbiamo comunque onorato la maglia, siamo usciti a testa alta e per il Bari é molto dura la salita per vedere la B

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Fanno schifo è tutto pilotato

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Non si vergognano?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Difatti tutto in malafede

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News