Resta in contatto

News

Bari-Ternana, la carica dell’ex Antenucci

L’attaccante parla sui social alla vigilia della sfida. “Vogliamo regalare un sogno alla città, ma adesso si azzera tutto. Noi favoriti? Lo dicano gli altri!”

Partita secca, senza tifosi, con il caldo… stranissimo davvero, riprendere a giocare così. Ma non servono alibi. Dobbiamo essere ancora più bravi e pronti dal punto di vista mentale. Non vediamo l’ora di giocare. Abbiamo in testa l’obiettivo di passare il turno per poi andarci a giocare tutto nelle prossime due partite“. Così Mirco Antenucci, attaccante del Bari, illustre ex della Ternana, alla vigilia della sfida del San Nicola con i rossoverdi, per il secondo turno di fase nazionale dei playoff. Il giocatore molisano parla in video sui canali social ufficiali della società pugliese.

LA SCELTA DI BARI. Antenucci suona la carica e avverte tutti: l’obiettivo del Bari è quello de arrivare fino in fondo e di andare in serie B. “Abbiamo un‘opportunità importante. Tutti noi, dal primo all’ultimo e dal più giovane al più vecchio, sappiamo cosa può significare questa partita. Non si può sbagliare nulla, in una gara secca. Ci stiamo preparando nel miglior modo possibile“. Il Bari è davvero la squadra favorita? “E’ dall’unizio dell’anno, che sento dirlo. Forse chi lo dice è perchè vuole scrollarsi di dosso le responsabilità e metterle tutte su di noi. Ma noi siamo sereni. Dobbiamo parlare meno possibile e far parlare gli altri, restando concentrati sul nostro obiettivo“.

PER GRADI. L’obiettivo, ora, è puntare a vincere per arrivare in finale. Antenucci, su questo, invita tutti a non considerare ciò che è stato il campionato. “Ora, quello che abbiamo fatto prima, non conta più. Sono partite secche, abbiano due risultati su tre, ma dobbiamo comuqnue cercare prima possibile di portarla a casa. I valori, ora, si azzerano. Può succedere di tutto e dobbiamo stare attenti“. Parla anche del suo attaccamento alla maglia e al Bari. “Se sono qui, è perchè la piazza è importante. Sono contento di aver fatto questa scelta e spero di regalare questo risultato ai miei compagni e alla città. Ma nell’attesa, pensiamo alla partita del 13 luglio. Affrontiamo uno step alla volta“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News