Resta in contatto

News

Un’avversaria della Ternana salda gli stipendi

ll presidente D’Agostino: “Pagati tutti gli arretrati” dopo i ritardi di un mese fa. “Ma i calciatori mi hanno deluso e dimostrato poca fiducia”

La Casertana ha pagato gli stipendi ai suoi tesserati. Il presidente della società rossoblu campana, Giuseppe D’Agostino, aveva comunicato più di un mese fa il ritardo del versamento degli emolumenti ai suoi calciatori. Adesso, con una dichiarazione ufficiale apparsa anche sul sito internet della società, fa sapere di aver saldato ogni pendenza con loro. Nel comunicarlo ai suoi tifosi, D’Agostino non nasconde l’amarezza per l’atteggiamento dei suoi calciatori.

CHIAREZZA. Il presidente della Casertana ricorda anche le scadenze da lui sempre rispettate, spiegando come la comunicazione del ritardo nei compensi in periodo di lockdown per il coronavirus fosse un atto di chiarezza dovuto verso i tifosi. “Per tre anni e mezzo – dice – sono stato tra i presidenti a pagare in anticipo e non l’ho mai comunicato. Per questo, ho ritenuto normale non fare clamore sul pagamento delle due mensilità sospese. Pagare gli stipendi, per me, è un atto dovuto, nonché una cosa normalissima” . Spiega ancora: “Stiamo parlando di dieci giorni di ritardo nel pagamento di stipendi a calciatori che appena un mese prima avevano preso due stipendi. Ed è successa la fine del mondo. I miei dipendenti da quattro mesi non prendono la cassa integrazione e sono io ad anticipare loro quanto gli spetta. Mi è sembrata più una polemica inutile”.

MANCANZA DI FIDUCIA. Non nasconde, il presidente D’Agostino, la sua delusione per l’atteggiamento assunto dai calciatori della sua squadra, di fronte alle difficoltà palesate: “Non mi sarei mai aspetto quello che hanno fatto i calciatori. Dopo meno di una settimana dal ritardo dei pagamenti, mi hanno comunicato della lettera all’Associazione Italiana Calciatori. E’ stata una botta, per me, pari a quella del Coronavirus. E’ stato un momento in cui è subentrato lo sconforto. Ti rendi conto che tutto quello che hai fatto è inutile. Mi ha ferito. Per fortuna ci sono i tifosi. Sia chiaro, quello esercitato dai calciatori è un loro diritto. Ma il gesto mi è dispiaciuto. E’ sintomo di mancanza di fiducia”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News