Calcio Fere
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Ternana, Gallo: “Mi tengo stretto Vantaggiato”

Il tecnico parla del bomber ritrovato: “Il primo a volerlo recuperare sono stato io. Con lui sono sempre stato chiaro, come con tutti gli altri”.

Quasi ci va spontaneamente, mister Fabio Gallo, sul tema di Daniele Vantaggiato. Ne ha parlato nella conferenza stampa prima di Ternana-Rieti. “Tanto lui – ha detto – è il giocatore che viene più nominato in questo momento“. L’occasione colta dall’allenatore di Bollate per parlare del suo rapporto con l’attaccante brindisino e per ribadire come sia stato proprio lui il primo a volerlo recuperare come atleta e anche come bomber.

ACCOMPAGNATO E TUTELATO. Oggi, Fabio Gallo, sa di poter contare su Daniele Vantaggiato e sui suoi gol. Grazie anche alla sua ritrovata condizione sia fisica che atletica. “Daniele si è ripresentato molto bene dopo la sosta, nonostante un motivo familiare per il quale aveva avuto un giorno in più di permesso. Con la voglia giusta e con la forma giusta. Ma ne avevamo parlato. Gli avevo promesso una multa. Lui ha pensato bene di risparmiare quei soldi“. Ha sorriso, il tecnico, facendo questa battuta. Poi ha aggiunto: “Con lui sono stato sempre leale e sincero, come con tutti gli altri. Nel momento in cui non era nella condizione tale per giocare, è stato anche tutelato. Noi lo abbiamo accompagnato, in quella fase, mentre lui ha fatto dei sacrifici. Ora che ha dato dimostrazione di voler essere qualcosa di importante in questa squadra, io sono il più contento. Io, in tempi non sospetti, avevo detto che il mio obiettivo era quello di recuperarlo come attaccante importante per la Ternana, visto che nessuno può cancellare la sua carriera e i suoi gol. Daniele,io, me lo tengo stretto“.

QUELL’UNICA VOLTA… La chiarezza sempre, tra i due. Lo ha confermato anche Gallo, ricordando come il giocatore abbia sempre dimostrato di accettare e rispettare ogni scelta. Tranne una volta. E quella volta, infatti, è stato fuori. “Il mio rapporto con lui – ha detto Gallo – è stato sempre sincero. E anche lui, lo è. Tutte le volte che ho parlato con lui, mi ha detto che accettava le mie scelte. Ed è vero. Una volta che non le ha accettate, lo scorso anno, è stato fuori, quando non era stato convocato per una partita, per decisione presa per rispetto per lo spogliatoio. E’ un giocatore che ci può dare una grande mano. Ha un senso spiccato del gol. Sappiamo che dobbiamo lavorare in modo diverso, considerando le sue caratteristiche. Ma nel momento in cui è stato disponibile secondo i canoni di un professionista, ecco che è tornato utile“.

LE COSE IN CHIARO CON TUTTI. La chiarezza e l’onestà avuta con Vantaggiato, ma anche la chiarezza e l’onestà avuta con tutti gli altri. Comprsi quei calciatori che in andata avevano trovato meno spazio e che sembravano essere sull’orlo della partenza. Invece, Gallo li ha pure riproposti in campo. “Anche con loro – ha spiegato l’allenatore –  sono sempre stato sincero. La sincerità, per mantenere un rapporto di professionalità con i calciatori, anche solo con uno sguardo, o non considerandoli per una settimana, o parlandoci; secondo me è sempre stata importante. Loro sanno che io li difenderò sempre, con la piazza, o con i giornalisti. Ma poi, quando siamo nelle quattro mura ello spogliatoio, io sono l’allenatore, io devo decidere e io devo tutelare il risutato della Ternana e il mio lavoro. Poi, il contorno può fare pure le illazioni che vuole. Io continuerò ad avere questo rapporto con i miei ragazzi. Sicuramente, alla ripresa del campionato nessuno si sarebbe atteso Iannarilli, o Diakité. Ecco, riguado a loro, quando non giocavano io ho sempre detto che erano delle scelte e che non c’er alcun altro motivo“. Poi, un riferimento anche a Filippo Damian, calciatore che lui ha voluto con sè a Terni: “Damian sta dando continuità a quello che aveva fatto vedere alla fine del girone di andata. Lo ho ritrovato con lo spirito giusto e la voglia giusta. Nella prima parte della stagione, lui è stato impiegato molto poco, ma per colpa sua e non mia. Voglio dire, lui è arrivato che non era al top, ha continuato a non essere al top e io ci ho parlato, dicendogli che finchè non fosse stato al top come volevo io, non avrebbe giocato. Riguardo agli altri, poi, li conosciamo tutti. Diakité, ad esempio si è fatto trovare pronto in queste due partite, dimostrando di essere sul pezzo“.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Antonio
Antonio
4 anni fa

Ha visto Sig. Gallo che avevo ragione io riguardo Vantaggiato le ho sempre scritto che andava impiegato di più è il tempo mi ha dato ragione. Continui così è vedrà che il ragazzo la porterà in serie b.Magari non direttamente ma attraverso i play off Antonio forza ternana

Articoli correlati

L'attaccante reatino fu protagonista di una serie di errori clamorosi all'andata contro la sua ex...
L'incredibile stagione del calciatore pisano. che per ben 5 volte si è visto annullare gol...
Rossoverdi a caccia del bis dopo aver sfatato un incantesimo che durava 18 anni: la...

Altre notizie

Calcio Fere