Resta in contatto

Approfondimenti

Ternana, mai un pareggio al San Nicola

Nello stadio di Bari, inaugurato nel 1990, la squadra rossoverde non conosce mezze misure. Fin qui, sempre vittorie oppure sconfitte. Un precedente fu amarissimo…

Lo stadio di Bari, intitolato al Santo patrono della città pugliese, San Nicola, venne inaugurato nel 1990 e costruito in occasione dei mondiali di calcio in Italia. Ospitò, tra le altre gare di quella rassegna iridata, la finale per il terzo posto, che vide gli azzurri imporsi sull’Inghilterra. Da allora, la Ternana ha giocato più volte in quel futuristico impianto, realizzato su progetto di Renzo Piano, per affrontare il Bari. Precedenti sempre in serie B, dentro a quello stadio. In nessuna occasione, è finita in parità tra le due squadre. Al san Nicola, la Ternana, ha sempre vinto, oppure perso. Tra l’altro, l’ultimo pareggio in Puglia tra le due squadre risale al 1980, uno 0-0, ma nel vecchio stadio Della Vittoria.

TRE SQUILLI, ANZI QUATTRO. Nell’avveniristico stadio San Nicola, la Ternana ha giocato dodici partite ufficiali, undici contro i padroni di casa del Bari sempre in serie B e una affrontando l’Andria in una gara di Coppa Italia della stagione 1999-2000. In otto gare, i Galletti hanno battuto i rossoverdi, mentre in tre occasioni l’hanno spuntata le Fere. I rossoverdi sono stati corsari al San Nicola la prima volta nella stagione 2003-2004, per 2-1, con reti rossoverdi segnate da Mario Frick e Davide Nicola. L’anno dopo, sempre in campionato e con lo stesso risultato, Max Vieri e Luis Jimenez ribaltarono il gol di Goretti. La terza vittoria risale al 2014, un 1-0 con gol partita di Felipe Avenatti di testa. In tutti gli altri precedenti, vittoria per il Bari. La prima di queste, nel 1992-93, nella prima apparizione dei rossoverdi nel nuovo San Nicola, con partita persa per 3-1. L’ultimo precedente è quello del 2017-2018, con il 3-0 con cui la Ternana di Sandro Pochesci dovette cedere il passo. La sconfitta più pesante fu il 4-0 della squadra allenata da Roberto Breda nella stagione 2015-2016.

LA “FATAL-BARI”. Il precedente più funesto al San Nicola, nella memoria dei sostenitori della Ternana, è quello dell’ultima giornata del campionato 2001-2002, quando la squadra rossoverde si giocava lì, all‘ultima giornata, la salvezza. Il 2 giugno 2002, si affrontava un Bari allora senza più nulla da perdere in quanto già salvo, mentre alla Ternana serviva la vittoria. Finì, invece, con una sconfitta per 2-1, tra tante polemiche anche negli anni successivi, in seguito alla quale, anche in virtù dei risultati incanalati su tutti gli altri campi in cui erano impegnate le pericolanti, la Ternana allora guidata in panchina da Bruno Bolchi dovette subire l’onta della retrocessione in serie C1, per di più per mano di una squadra che non aveva più nulla da chiedere al campionato ma che giocò quella partita come se fosse una finale. Onta poi cancellata dal ripescaggio, dopo la radiazione della Fiorentina.

L’ALTRA VITTORIA. La Ternana annovera al San Nicola anche un’altra vittoria, ma non contro il Bari, nè in campionato. Fu in una partita di Coppa Italia, giocata proprio in quello stadio contro l’Andria. Il primo settembre 1999, la squadra rossoverde allenata da Vincenzo Guerini affrontò la formazione andriese. Curiosamente, si trattava di un nuovo incrocio tra le due squadre dopo le recenti polemiche della partita del Liberati all’ultima giornata del campionato precedente finita 2-0 per i rossoverdi e per la qual l’Andria cercò di chiedere lo 0-3 a tavolino per delle monetine tirate nel prepartita al tecnico Giorgio Rumignani e a un paio di calciatori. La Ternana battè l’Andria anche in quella sfida, per 1-0, grazie a un gol segnato da Alessandro Cucciari.

 

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

Riccardo Zampagna, il segno sulla sua Ternana

Ultimo commento: "chu ky so vinacaRiccardo Zampagna, il segno sulla sua Ternana"

Paolo Doto, il “Geniaccio” con le Fere nel cuore

Ultimo commento: ""GENIACCIO"Abbiamo collaborato insieme nella NARNESE di MISTER TOBIA nel1997/98. Ricordo ,grande personalita' con i giocatori ,sia nello spogliatoio,..."

Massimo Borgobello, un bomber che ha fatto storia

Ultimo commento: "Semplicemente un goleador fantastico Il Van Basten de TERNI💚❤💚❤💚❤ MAGARI OGGI AVERLO LI DAVANTI"

Il “Maestro” Corrado Viciani, il “gioco corto” e la storica serie A della Ternana

Ultimo commento: "L'inventore del tiki taka di oggi il gioco corto di allora "ONORE AL GRANDE MAESTRO" CORRADO VICIANI"

Roberto Clagluna, il ‘Clag’ e quella sua stagione da record

Ultimo commento: "homepageRoberto Clagluna, il"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti