Resta in contatto

Rubriche

Ternana, un avversario alla volta: Vibonese

Nuova scheda a cura della redazione di Calciofere sulle squadre del girone C della serie C. La sfida ai rossoverdi da un illustre ex.

Nuova scheda della redazione di Calciofere dedicata ad uno degli avversari della Ternana nel prossimo campionato di serie C, nel girone C. E’ la volta dei calabresi della Vibonese, squadra rossoblu sulla cui panchina siede quest’anno un indimenticato (e vincente) ex capitano delle Fere. Per la Ternana, la sfida con la Vibonese rappresenta un confronto inedito. Si giocherà a Vibo Valentia il 27 ottobre 2019 in andata e il 15 marzo 2020 al Liberati la gara di ritorno.

UN TORNEO TRNQUILLO. La Vibonese, squadra del capoluogo di provincia calabrese Vibo Valentia, si può definire una onesta squadra di serie C. Lo scorso anno ha centrato la salvezza sempre nel girone C e quest’anno l’obiettivo si appresta ad essere lo stesso. Non ha ambizioni dichiarate, la squadra rossoblu calabrese, ma è pronta a partire con il campionato ponendosi l’obiettivo di togliersi pure qualche soddisfazioe e di portare avanti il suo torneo senza troppi patemi d’animo, anche se le si prospetta un torneo difficile e da affrontare con la massima concentrazione e con le molle. Ma d’altra parte, due stagioni fa questa squadra militava ancora in serie D.

L’ALLENATORE. Da giocatore, è stato uno dei capitani più vincenti della Ternana. Giacomo Modica, oggi tecnico della Vibonese, giocò con le Fere nelle due stagioni della gestione tecnica di Luigi Delneri, vincendo due campionati e vivendo il ritorno della Ternana in due sole stagioni dalla serie C2 alla serie B. Per divergenze con la dirigenza rossoverde di allora, non poté vivere la soddisfazione di militare in maglia rossoverde pure in B. Da allenatore, Modica è nato e cresciuto praticamente all’ombra di Zdenek Zeman, del quale è allievo. Per parecchio tempo, è stato il vice del tecnico boemo. Poi, ha cominciato a muoversi con le sue gambe, ma facendo sempre tesoro degli insegnamenti del suo maestro. Prime esperinze come tecnico “solista” a Cosenza, poi a Melfi e poi a Celano e a Lecco. Dal 2012 al 2014, rieccolo a fare il vice di Zeman in serie A, prima nella Roma e poi nel Cagliari. Dopo quelle esperienze, la sua carriera da primo allenatore è ripresa a L’Aquila. Modica ha poi allenato il Mazara, il Messina e, la scorsa stagione, la Cavese. Adesso, è approdato sulla panchina della Vibonese. Il suo credo calcistico, nemmeno a dirlo, è basato sul modulo 4-3-3, tutto velocità e attacco, con impostazione simile in tutto e per tutto a quella zemaniana.

GLI ACQUISTI. Nel calciomecato estivo, la Vibonese si muove in base alle sue ambizioni e alle proprie disponibilità. Punta su calciatori di categoria e su giovani bravi da affidare a Modica. Per l’attacco, le operazioni di trasferimento hanno portato in rossoblu Gabriele Bernardotto e Francesco Napolitano. A centrocampo sono arrivati Davide Petermann dalla Reggina, lo svincolato Alessandro Prezzabile e Giorgio Tumbarello che il tecnico ha già avuto a Cava dei Tirreni. Per la difesa, rinforzi con Mariano Del Col, Angelo Capuozzo e Alex Redolfi. Dalla Roma è arrivato in prestito un portiere, Stefano Greco. Era stato acquistato anche il centrocampista Luigi Mendola dalle giovanili del Palermo, ma poi rigirato in prestito di nuovo ai rosanero che ripartono dai dilettanti. In dirittura di arrivo un altro acquisto per la difesa, quello di Amir Mahrous. Nel reparto dell’attacco, tra gli altri calciatori già in rosa, spiccano i nomi dell’albanese Edgar Cani e dell’ex rossoverde Leonardo Taurino.

IL PRECAMPIONATO. La Vibonese ha cominciato ufficialmente la propria nuova stagione con il raduno della rosa e del nuovo staff tecnico allo stadio di Vibo Valentia con le prime sedute lì, per poi rasferirsi a Lorica, nella Sila, dove la squadra ha lavorato per la preparazione estiva precampionato. Prima amichevole in ritiro il primo agosto, un 12-0 ai danni della Caccurese. Poi, sfida con l’Acri vinta 5-1 e infine test con la Rossanese vinto per 6-1. Esordio in Coppa Italia di serie C domenica 11 agosto, in casa, con la Sicula Leonzio.

LA ROSA. Questo l’attuale organico della Vibonese, in attesa di altri movimenti di mercato.

PORTIERI: Stefano Greco, Riccardo Mengoni, Domenico Zampaglione.

DIFENSORI: Errico Altobello, Raffaele Buonocore, Angelo Capuozzo, Vincenzo Camilleri, Pietro Ciotti, Mariano Del Col, Andrea Malberti, Alex Redolfi, Fabio Tito.

CENTROCAMPISTI: Khaled Khuaja, Domenico La Ragione, Davide Petermann, Alessandro Prezzabile, Mario Pugliese, Michele Raso, Edoardo Rezzi, Giorgio Tumbarello.

ATTACCANTI: Diego Allegretti, Gabriele Bernardotto, Nicolas Bubas, Edgar Cani, Manuel Di Santo, Ferdinando Maniscalchi, Francesco Napolitano, Leonardo Taurino.

LO STADIO. La Vibonese, per le gare casalinghe ufficiali, utlizza come campo di gioco il terreno in erba naturale dello stadio Luigi Razza, un impianto dotato della capienza di 6.000 posti e recentemene ristrutturato.

OGGI GIOCHEREBBE COSI’

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Rubriche