Resta in contatto

News

Cessione Ternana, conferenza stampa surreale: “Concentriamoci sulla salvezza, fateci lavorare”

Il patron parla con un comunicato letto dall’addetto stampa, il vice presidente Tagliavento e l’avvocato Proietti:  “Aggiornamenti quotidiani non servono, serve serenità”

Conferenza stampa dopo la volontà del presidente Bandecchi di vendere la Ternana. Parlano dalla sede di via della Bardesca, il vice presidente Paolo Tagliavento, l’avvocato Massimo Proietti, che ha il mandato a trattare la cessione e l’addetto stampa di Unicusano Gianluca Fabi.

Tagliavento precisa. “Un minuto dopo la fine di questa conferenza stampa, concentriamoci per favore sul raggiungimento della salvezza che è fondamentale

Gianluca Fabi, addetto stampa della Unicusano precisa: “Bandecchi resta il presidente della squadra ed è in constante contatto con tecnico e ds. Mi ha lasciato delle parole da dire che ora vi leggo”.

Bandecchi dice: “Non ce l’ho con i cittadini ternani, che non sono tutti così. Ringrazio quelli che mi hanno fatto giungere solidarietà. Sono un uomo normale, sia comprensibile capire che accettare degli sputi per me capire che è come mi sparassero addosso. Gli insulti sono partiti dalle tribune dietro le panchine, prima ancora che le curve. Lo sport è altro, non è quello come pensavo io, le battaglie le ho fatte, ora mi sento fuori dal calcio. Mi sono sentito tradito. Ma sono un imprenditore che porta avanti gli impegni e fino a che non ci sarà qualcuno che prenderà in mano la Ternana, continuerò a farlo. Non sono io che ho litigato col calcio, è il calcio che ha litigato con me, per questo mi sento fuori dal calcio ed è bene che torni ad occuparmi di altro”.

L’avvocato Proietti. “Abbiamo solo una richiesta, quella di lasciarci lavorare perchè dobbiamo ovviamente concentrarci sulla salvezza prima di tutto, che è e rimane l’obiettivo principale”.

Una conferenza stampa surreale, perchè ogni domanda viene respinta con “Dovete chiederlo a Bandecchi”,Più di questo non possiamo dire“,”Adesso è prematuro” (parlando della eventuale mancata cessione a fine campionato). Proietti respinge ogni domanda su offerte, strategie operative e qualunque altra cosa, compreso il valore della Ternana.Sino all’incredibile: “Fateci lavorare, aggiornamenti quotidiani non servono. La conferenza stampa di oggi è solo per dare indicazioni”. Ma su cosa?

Fabi spiega che “Non sono soltanto gli sputi, come avete capito dal comunicato, ad aver influito sulla decisione, ci sono tutta una serie di comportamenti del mondo del calcio. I risultati sportivi non credo c’entrino, anche se questo dovreste chiederlo a lui”.

Tagliavento risponde sugli stipendi: “Tutto a posto, stipendi pagati. La società è stata sempre gestita in maniera cristallina e lo sarà fino all’ultimo giorno in cui sarà proprietario della Ternana“.

Sul ricorso al Tar: “Il 26 Marzo vedremo come va a finire, noi andiamo avanti. Eventuale risarcimento dovessimo ricevere, vedremo poi se sarà parte anche del patrimonio della Ternana e quindi ne parliamo il 27 mattina, sapete bene che le udienze definitive non è detta che lo siano in realtà”.

Fabi conclude: “Non è nostra intenzione non informare la città, concentriamoci sulla salvezza”

9 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
9 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News