Calcio Fere
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Ternana, i primi nomi ipotizzati per un dopo-De Canio

Da Drago a Capuano, fino a Calori e Pagliari. Si sussegono le prime ipotesi, mentre la società prende le distanze da notizie non ufficiali

Squadra in allenamento a Campitello, senza Luigi de Canio. A dirigere la seduta, Ezio Brevi e Fabrizio Fabris. Il tecnico lucano non c’è e non si vede. Tra i tifosi si scatenano voci e ipotesi, mentre molti di loro, dagli spalti, non perdono l’occasione per contestare i calciatori dopo la prova di Ravenna. Si sparge prima la voce che De Canio non c’è per motivi di famiglia. Certo, appare piuttosto strano il fatto che, oltre a lui, manchino pure il suo stretto collaboratore Filippo Orlando (pare sia venuto, si sia cambiato e poi gli sia stato detto di lasciare il campo) e il preparatore atletico Giovanni Petralia. Poi si parla di esonero già avvenuto, o imminente. Impazzano i primi nomi per un dopo-De Canio. E nell’attesa, la società dirama uno strano comunicato in cui dice di prendere le distanze da qualunque notizia o informazione non uscita dalla sede rossoverde.

MANCA DE CANIO, MA NON SOLO LUI. L‘assenza di De Canio si nota subito. Il tecnico non c’è. Ma oltre a lui, mancano alla seduta pure Filippo Orlando e Giovanni Petralia. Guarda caso, i suoi due stretti collaboratori. Coloro che erano arrivati insieme a lui lo scorso anno. In campo, la squadra lavora agli ordini di Brevi e Fabris, con Tiziano Mucciante e Luca Coletti in staff. All’indirizzo della squadra piovono anche critiche dai tifosi presenti sugli spalti del campo di Campitello. Il tutto, mentre da un’altra parte, allo stadio Liberati, Luigi De Canio ha avuto un colloquio piuttosto lungo e articolato con il presidente Stefano Ranucci, arrivato a Campitello prima dell’allenamento per un colloquio con la squadra e poi andato via di nuovo. In attesa di comunicazioni ufficiali e definitive, l’ipotesi pià probabile sembra essere quella dell’interruzione del rapporto tra la Ternana e Luigi De Canio.

LA ROSA DEI CANDIDATI. In questo caso, Ternana al lavoro alla ricerca della nuova soluzione tattica. Come prima ipotesi, quella provvisoria e dettata dal poco tempo a disposizione da qui alle prossime due partite per trovare un nuovo tecnico. Tanto che non è affatto da escludere che nelle partite contro il Teramo e contro il Rimini vadano in panchina Brevi e Fabris ai quali la squadra è momentaneamente affidata. Riguardo ai nomi che circolano, se na fanno diversi. Tre, su tutti, sembrano più accreditabili. Intanto, la soluzione interna con la squadra a Dino Pagliari (attuale responsabile tecnico del settore giovanile).  Ma altre due piste più che possibili sono quella di Ezio Capuano e di Massimo Drago. Si parla anche di Alessandro Calori. Altre piste portano a Fabio Gallo, Antonio Calabro e Diego Bortoluzzi. Più altre ipotesi più suggestive come Walter Novellino, Andrea Camplone, Delio Rossi, Andrea Madorlini e persino un ritorno di Luigi Delneri.

LA SOCIETA’ FRENA LE VOCI. In attesa di novità e notizie, la Ternana calcio smorza intanto le voci. O, almeno, prova a farlo. Dirama un comunicato nel quale si parla di indisponibilità da parte di De Canio a dirigere gli allenamenti e in cui ci si dissocia da voci e ipotesi che si stanno formulando, facendo presente che notizie ufficiali arriveranno, eventualmente, solo da via della Bardesca. Ecco il testo del comunicato:”La Ternana Calcio comunica che l’allenamento della prima squadra di questa mattina a Campitello, per via dell’indisponibilità di Luigi De Canio, è stato svolto, come comunicato alla squadra dal presidente Stefano Ranucci, dal vice allenatore rossoverde Ezio Brevi. Qualunque ulteriore comunicazione ufficiale sarà prontamente inoltrata agli organi di informazione direttamente dalla Società rossoverde. Quest’ultima prende le distanze da qualsiasi altro tipo di comunicazione che non arrivi dai vertici di via della Bardesca”.

 

 

Subscribe
Notificami
guest

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 anni fa

Visto che ci siamo divertiti per il bel gioco ! Famolo Santo….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 anni fa

nel momento in cui de canio sarà ufficialmente un ex allenatore rossoverde, tutta la responsabilità sarà dei giocatori; a questo punto chi giocherà a vacca, dovrà essere preso a calci in culo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 anni fa

Fate uno sforzo chiamate Cosmi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 anni fa

Capuano è uno scherzo vero?
Non è bastato un pagliaccio come quello dell’anno scorso?

Articoli correlati

I due ex rossoverdi, il primo oggi assessore il secondo opinionista hanno preso parte all'evento...
Lo 0-0 di Brescia è uno dei ben sei risultati a reti bianche della 34' giornata....
L'ottimo ingresso in campo di Dionisi a Brescia fa aumentare le sue quotazioni in vista...

Altre notizie

Calcio Fere