Resta in contatto

News

Ternana, De Canio fa il punto sugli infortunati

Gigi De Canio

Il tecnico rossoverde parla dei calciatori fermi per problemi fisici. Questa la situazione, tra defezioni “vecchie” e un nuovo guaio.

L’ultimo problema in ordine di tempo riguarda Federico Furlan, colpito da una botta in allenamento che gli ha fatto gonfiare una caviglia. Da valutare nelle ultime ore un suo impiego dall’inizio a Trieste. Giuseppe Vives è in attesa di smaltire l’infortunio muscolare, mentre per Daniele Altobelli se ne parlerà solo a dicembre. Di contro, Rigoberto Rivas è sulla via del recupero ed è tra i convocati allo stadio Nereo Rocco. Il tecnico della Ternana, Luigi De Canio, in conferenza stampa, fa anche il punto sull’infermeria.

ANSIA PER FURLAN. Problema fisico per Federico Furlan, uno dei migliori in campo mercoledì sera contro l’Albinoleffe. Il calciatore si è fatto male in allenamento. Ha preso una botta durante un contrasto e si è fermato. Spiega mister De Canio: “Furlan ha preso un pestone forte ad una caviglia e ora ce l’ha un po’ gonfia“. Quanto basta per alimentare un dubbio sulla possibilità di vederlo in campo dal primo minuto. “Vediamo. Dobbiamo valutare. Domani sera, decidiamo“.

VIVES DA GESTIRE. Da valutare anche la situazione di Giuseppe Vives. Lui ha un infortunio muscolare di primo grado. Tuttavia, anche il suo recupero va gestito con parsimonia.Abbiamo bisogno di qualche giorno in più – spiega De Canio – per capire bene quando poterlo inserire”. Nella partita contro l’Albinoleffe, l’allenatore rossoverde lo aveva comunque portato con sè in panchina, nonostante in un primo momento non fosse tra i convocati. Stavolta, però, non sarà la stessa cosa. Lo stesso De Canio comunica che il centrocampista, a Trieste, non ci sarà.

PER ALTOBELLI, ANCORA CI VUOLE TEMPO. Più lunghi, sono i tempi di recupero der Daniele Altobelli. Lo sfortunato centrocampista, costretto ad uscire dal campo a Pesaro per una spalla lussata, deve ancora attendere. Sempre con la speranza che non debba essere operato. Per ora, a sentire mister De Canio, no. “Sappiamo più o meno – spiega il tecnico di Matera –  che ci vogliono intorno ai tre mesi, per poterlo vedere in campo. Diciamo, a fine dicembre. Fino ad ora, gli è stato scongiurato il rischio che debba subire un intervento chirurgico. In queste ore, c’è un altro consulto, per decidere. Vediamo”.

RIVAS CON CAUTELA. Migliora, invece, Rigoberto Rivas. Lui, il suo infortunio muscolare, lo sta superando. Negli ultimi due giorni di allenamento, De Canio lo ha fatto rientrare in gruppo. E’ convocato per la partita con la Tristina, ma l’allenatore, con lui, si muove con prudenza.Oggi lo mettiamo in gruppo – spiega – perché, comunque, ne abbiamo bisogno. Se è recuperato? Pensavamo che fosse recuperato pure a Vercelli, quando abbiamo giocato l’amichevole e gli abbiamo fatto giocare un tempo. E dopo dieci minuti della ripresa, si è fatto male. Le insidie sono queste. La gestione dei recuperi degli infortuni è molto importante. Soprattutto quando si tratta di infortuni muscolari”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Forza Mister !!!! Possiamo andare lontano, con umiltà e lavoro. Ci hanno fatto un torto, conquistiamo la B sul campo !!! Buon lavoro a Lei ed a Tutti. Forza ❤? Fere

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News