Resta in contatto

News

Ternana-Albinoleffe, De Canio: “Bene la vittoria, ma voglio più sicurezza”

De Canio, tecnico della Ternana parla dopo la gara e non è soddisfatto: “Sono stati molto bravi nella gara di contenimento, che hanno attuato per tutta la partita e stavano per portarla a casa. Sono soddisfatto per i tre punti, ma non certo per la prestazione della squadra. Vorrei che ci fosse più sicurezza,  sbagliamo troppi passaggi”.

Poi però usa il bastone e la carota: “Noi stiamo facendo qualcosa di ottimo, straordinario perchè siamo partiti in ritardo, rispetto a loro. Ci serve più calma. Quando ci metti fretta, voglia di strafare,  rischi di perdere la lucidità. Spero presto che la classifica ci dia anche la possibilità di giocare con più convinzione. Questi risultati sicuramente ci aiutano. Poi va tenuto conto che su quattro centrocampisti ne mancano tre, questo non aiuta, nonostante i sostituti siano stati bravissimi”.

CERTEZZE E VOLONTA’. Se Iannarilli e Marilungo sono al momento le certezze della squadra, molto c’è ancora da fare. De Canio dice: “Gli altri ci mettono grande volontà, sono importanti anche loro, purtroppo i tanti errori tecnici in fase di impostazione, al momento, sono il nostro miglior nemico. Dobbiamo essere più squadra, perchè le partite non si vincono sempre con le giocate dei singoli. Certamente gli automatismi che ci mancano arriveranno con il tempo. La classifica è importante, ma adesso non mi interessa un punto in più o uno in meno, mi interessa la squadra”.

CRESCITA.Non dimentichiamo che questa squadra è stata costruita strada facendo – dice il tecnico – In ritiro ci siamo allenati con 10-11 giocatori. Contro il Pontedera non avevo sostituzioni in panchina. Ora ci sono giocatori che non giocavano da tempo, abbiamo cambiato spesso preparazione, ma tutto questo ha creato enormi difficoltà. Quando una squadra lavora insieme da anni è un gruppo consolidato, quando si cambia tanto, anche l’allenatore deve conoscere i giocatori meglio negli allenamenti. Dopo, uno sa cosa può dare ogni singolo giocatore. Poi le partite aiutano. Quella di oggi, sotto il profilo caratteriale, è importantissima”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da News