Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Ternana-Renate- De Canio: “Gioco lento e impreciso, rigore netto per noi”

Il tecnico rossoverde De Canio

Il tecnico rossoverde parla in conferenza stampa al termine della partita del Liberati: “Ci è mancato un pizzico di fortuna, ci manca il ritmo partita”

Deluso il tecnico della Ternana Luigi De Canio al termine della gara pareggiata in casa contro il Renate:

RITMO PARTITA E IMPRECISIONI. “Avere ritmo in questo campionato è molto importante, non è un attenuante ma serve tempo. Dobbiamo adattarci prima possibile alla Serie C. Non siamo stati molto precisi nei passaggi, loro si sono difesi bene. Dovevamo avere più pazienza per sbloccare la partita e trovare maggiori spazi in profondità. Una volta raggiunto il pareggio non siamo stati più lucidi nelle scelte. Il caldo? Non voglio cercare alibi, non siamo riusciti a fare una prestazione come a Pesaro. Dovevamo essere più precisi ed equilibrati, questa voglia di verticalizzare a tutti i costi e in maniera lenta ha consentito agli avversari di difendersi meglio. Il palleggio è stato troppo lento ed impreciso”

EPISODI SFAVOREVOLI. “I tre attaccanti dall’inizio dall’inizio? Ho voluto far giocare le nostre punte uno contro uno contro i loro difensori. E’ mancata la velocità per servire il tridente, in quello abbiamo sbagliato. In settimana in allenamento avevamo preparato bene i movimenti, non avendo centrocampisti ho voluto dare più peso all’attacco, senza passare dal centrocampo e giocare sulle seconde palle. La loro difesa si è coperta bene e sono stati bravi a spezzarci il ritmo. Siamo ancora carenti nel ritmo partita, ci è mancato anche l’episodio fortunato. A Pesaro ci hanno annullato un gol regolare, oggi c’era un rigore nettissimo. Ci è mancata anche un pizzico di buona sorte, ma complimenti agli avversari”

VIVES INFORTUNATO. “Vives? Non lo so, attendiamo il responso dei medici”

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da News