Calcio Fere
Sito appartenente al Network

Il nuovo manto è pronto per la parita. De Canio: “E’ meglio di questa estate, anche se una volta era tutta un’altra cosa”. E all’antistadio, il mister la vorrebbe più corta.

Il prato del Liberati è stato risistemato. Presenta ancora qualche macchia di criticità, ma la situazione è in netto miglioramente. Nessun paragone, rispetto a come era conciato in estate, quando la Ternana ha deciso, con un intervento economicamente ingente, di farlo risistemare. Alla vigilia della partita contro il Renate, la prima ufficiale disputata sul nuovo tappeto verde, il tecnico della Ternana, Luigi De Canio, ne parla in conferenza stampa.

 

BEL COLPO D’OCCHIO. LA SOCIETA’ HA INTENZIONI SERIE. L’allenatore appare soddisfatto dell’intervento operato dalla dirigenza di via della Bardesca, riguardo all’erba del campo centrale dello stadio. “Nulla a che vedere con le condizioni in cui versava in estate – dice – visto che adesso è molto meglio. Stanno facendo di tutto, ma è molto, molto meglio rispetto all’inizio“. Anche se lui aveva visto in passato il campo di Terni quando veniva da avversario e il paragone rispetto al passato non può non notarlo: “Certo, non è il manto che mi ricordavo quando venivo qui da avversario. Ma ha un bel colpo d’occhio“. Per il tecnico di Matera, è un segnale di presenza e di buone intenzioni da parte della proprietà di Unicusano: “Ho letto che la società vorrebbe acquisire lo stadio. Il presidente mi diceva che c’è ancora qualche altro intervento da fare sull’impianto. Ma questo dimostra di come questa società abbia intenzione di radicarsi in maniera forte sul territorio. Credo che per tutti, questo sia una garanzia per quanto riguarda le prospettive future“.

ERBA PIU’ CORTA ALL’ANTISTADIO.  Non solo il campo del Liberati. La Ternana, in questi mesi, ha portato a termine anche l’intervento per l’antistadio Taddei, il campo di allenamento, dove al posto della superficie sintetica è stato anche lì piazzato un manto in erba naturale. Erba sulla quale la squadra si è tornata ad allenare in questa settimana. Mister De Canio ha ancora una richiesta da fare, vale a dire la misura dei fili più corta rispetto a come è ora: “Ci sono delle difficoltà tecniche al momento, poiché l’erba ha prima bisogno di assestarsi bene. Sarebbe, però, più opportuno che fosse un po’ più bassa. Ma come mi hanno fatto giustamente notare, c’è bisogno che la nuova erba si stabilizzi“.

 

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Dopo la vittoria di Reggio Emilia, Breda cambia poco o nulla....
Il tecnico chiama 24 calciatori, recupera Pyyhtiä e Distefano....
Il diesse parla al quotidiano Repubblica: "Raimondo? Più forte di Petagna"....
Calcio Fere