Resta in contatto

News

Ternana, De Canio: “Ancora un po’ lenti, ma la mentalità c’è. Che bravo Tomei!”

Luigi De Canio

Queste le dichiarazioni, nella sala stampa dello stadio Benelli di Pesaro, del tecnico della Ternana Luigi De Canio

BRAVO, TOMEI. “Le premesse per vincere le abbiamo create, è stato molto bravo Tomei. Abbiamo fatto tutto quello che era nelle nostre possibilità, non siamo riusciti a fare gol, anche giocando sulle seconde palle. Abbiamo tentato in tutti i modi di vincere, nonostante fosse la prima partita“.

DUTTILITA’ NEI MODULI.I ragazzi sono molto disponibili per fare tutti i moduli. Ci è mancato finora il ritmo partita, il gioco è stato più fluido nel primo tempo. Il terreno non era troppo bello, ci voleva un tocco in più per controllare la palla. Poi l’avversario era tosto, si è difeso bene“.

I SINGOLI.Loro avevano uno schermo davanti alla difesa, Furlan doveva svariare su tutto il fronte d’attacco con due punte vicine per essere più presenti in area. Gasparetto? Sono tutti in condizione e possono giocare. Ho voluto dare anche più fisicità e centimetri, loro si appoggiavano molto e puntavano al contatto fisico“.

ALTOBELLI, INFORTUNIO ALLA SPALLA. “Altobelli? Si è fatto male alla spalla, vedremo cosa si è fatto. Il cambio del tridente? Volevo attaccanti dinamici che attaccavano la profondità, ho visto che loro erano molto chiusi e abbiamo giocato con due attaccanti centrali come Vantaggiato e Butic. Il loro portiere è stato molto bravo meriti a loro”.

FIDUCIA PER IL FUTURO. “Firmerei per giocare sempre così. magari segnando qualche gol in più. Sono molto fiducioso, il ritardo di condizione non mi preoccupa in questo momento“.

“MA ALCUNE COSE NON MI SONO PIACIUTE”. “Cosa non mi è piaciuto? Circolazione di palla un pò lenta e verticalizzazione tardiva. Lo spirito e la mentalità sono quelle giuste“.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da News