Resta in contatto

News

Ternana fra Coni, Tar e Tfn: le tappe verso l’esordio in campionato

Una fase dell'allenamento

Ancora 10 giorni in giro per tribunali, poi finalmente dovrebbe essere il tempo per far tornare a rotolare il pallone. A meno di sorprese, sarà questo il cammino che attende i rossoverdi

Mentre la Ternana si prepara a scendere in campo alle 15 ad Alice Castello contro la Pro Vercelli in amichevole, prosegue l’attesa dei tifosi per conoscere quale sarà il campionato di appartenenza. E’ bene allora ripercorrere quali saranno le tappe che porteranno i rossoverdi all’esordio in campionato, se nel frattempo ovviamente non dovesse intervenire un decreto del Governo per sbloccare la situazione:

26 SETTEMBRE. Davanti al Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio si terrà l’udienza generale che dovrà stabilire se la incompetenza a decidere sancita nei confronti di sè stesso da parte del Collegio di Garanzia del Coni nella prima udienza sarà confermata o meno. In sostanza, il Tar dovrà confermare se Ternana e Pro Vercelli ‘hanno sbagliato tribunale’, come è emerso dalle motivazioni della decisione oppure no. Ternana e Pro Vercelli sono state ammesse entrambe all’udienza e quindi potranno formulare le rispettive istanze. In entrambi i casi, l’appuntamento è per due giorni, dopo, ma in sede diverse.

28 SETTEMBRE. Se il Tar darà ragione a rossoverdi e bianchi, le due società si ritroveranno davanti al Collegio di Garanzia del Coni, in composizione completamente diversa, in caso contrario invece si ritroveranno  davanti al Tfn cioè di nuovo davanti al primo tribunale, quello che riammise il Novara nella graduatoria dei ripescaggi.

  • Davanti al Collegio del Coni: se questo  confermerà il format a 19 squadre della serie B, a questo punto per la Ternana e le altre dovrebbe scattare il campionato di serie C, dalla quarta giornata. Se invece avranno ragione la Ternana e le altre ricorrenti, si andrà alla udienza successiva, del 1. ottobre, per scegliere le ripescate, salterà intanto un’altra giornata di terza serie e con ogni probabilità, sarà chiesto  il blocco del campionato cadetto.
  • Davanti al Tfn: se la Ternana e la Pro Vercelli dovranno presentarsi davanti al Tfn vuol dire che il Tar avrà confermato la incompetenza a decidere del Collegio del Coni e quindi di fatto, avrà dato via libera alla prosecuzione del campionato di B a 19 squadre. Ternana e Pro Vercelli dovranno ricominciare la battaglia da zero, ma è probabile, vista la data, che arrivati a questo punto, si tratterà solo di una battaglia per i risarcimenti economici e che nel frattempo si scenderà in campo in serie C.

30 SETTEMBRE: è la data nella quale la Ternana dovrebbe scendere in campo solamente se sarà confermata la permanenza in serie C. I rossoverdi saranno di scena a Pesaro. Ciò avverrà quasi certamente in caso di esito negativo davanti al Tar e probabilmente anche se in caso di esito positivo al Tar dovesse arrivare una seconda bocciatura del Collegio Coni.

1 OTTOBRE: In questa data è programmata la seconda udienza del Collegio del Coni, qualora la Ternana e la Pro Vercelli ricevessero dalla prima risposta positiva in merito al ripristino del format a 22 squadre. Il Collegio dovrà stabilire quali tre  fra le sei ricorrenti saliranno in B. A meno di clamorosi colpi di scena, in ogni caso nel fine settimana si comincerà in ogni caso a giocare

6-7 OTTOBRE.  Quasi certamente la Ternana sarà in campo: in serie C al Liberati contro il Renate, se nel frattempo tutti i precedenti tentativi di ripescaggio saranno andati a vuoto, oppure in serie B. Ma nel frattempo, dovrà essere rifatto il calendario, attualmente a 19 squadre.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da News