Resta in contatto

News

Bojinov, le emozioni da derby e il tunnel del Marakana.

valeri-bojinov

Il bulgaro parla a “Tuttosport” dell’ingresso in campo allo stadio di Belgrado, dove ha giocato. L’ex rossoverde racconta le sue sensazioni.

Si leggono le sue sensazioni e si ricorda ciò che diceva ai tempi in cui il derby lo giocava in Umbria. Alla vigilia della supersfida con il Perugia, Valeri Bojinov, attaccante allora con la maglia della Ternana, spiegò che un derby era “una sfida tra avversari che avevano entrambi fame, ma se io ho di fronte un avversario affamato come me, io devo pensare di avere più fame di lui e che, dunque, devo mangiarmelo“. Bojinov andò a segno al Curi, nella sfida finita 2-2 quattro anni fa. Ora, il quotidiano sportivo torinese ha raccolto anche le sue sensazioni, parlando dei grandi stadi del calcio.

“IL TUNNEL PIU’ LUNGO DELLA MIA VITA”. Lo ha interpellato per parlare dello stadio di Belgrado, il Marakana. In particolare, si è soffermato su ciò che si prova peecorrendo il tunnel. Un tragitto di circa due minuti che il bulgaro definisce “i più lunghi della mia vita“. Tra i suoni che arrivano dal campo e dagli spalti dove i tifosi si fanno sentire con cori boati e persino bombe carta; l’odore che si sente, le luci a neon, i graffiti lasciati sulle pareti. “Non sai se augurarti di sbucare allo scoperto il prima possibile per mettere fine a quel senso di ansia claustrofobica, oppure se è meglio di non uscire mai“. Il derby che cita, è quello tra Stella Rossa e Partizan. Quello che viene chiamato il Veciti Derbi, spiegando come questo appuntamento accentuasse queste sensazioni. Confidando anche: “Quelle sensazioni, quegli odori e quelle luci, mi resteranno addosso finché campo“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da News