Resta in contatto

News

Ternana, Partipilo: “Volevo tornare in B da protagonista”

L’attaccante rossoverde parla al Messaggero dell’infortunio alla spalla, del campionato e di una categoria riconquistata.

Dall‘infortunio alla spalla al rientro, fino agli assist contro il Parma e alla nomination da parte dell’Aic tra i migliori giocatori cadetti del mese di settembre. L’attaccante della Ternana Anthony Partipilo si racconta al quotidiano Il Messaggero, sulle pagine regionali. Parla del lavoro svolto dopo la frattura alla spalla nell’amichevole a Trigoria con la Roma e della voglia di fare bene in questa serie B riconquistata dopo anni che mancava da essa. “Esordii a 18 anni – dice – ma forse non ero ancora maturo. Poi ho girato molto, prevalentemente in serie C, sempre con l’obiettivo di tornare in serie B da protagonista. Negli ultimi anni, con lavoro e sacrificio, mi sono tolto delle soddisfazioni. Il ritorno in questa categoria? Lo vivo tranquillamente. Ho l’età per gestire le pressioni. Mi trovo in una squadra di tutti giocatori forti, in un gruppo che sta acquisendo consapevolezza e si è affiatato. Stiamo lavorando bene e sono sicuro che ci toglieremo delle soddisfazioni“.

“C’E’ SEMPRE DA MIGLIORARE”. L’infortunio alla spalla sembrava tenerlo lontano dai campi per molto, ma i tempi di recupero sono stati più corti del previsto. “Essendomi operato per mettere la placca – racconta ancora al Messaggero – i tempi di recupero si sono accorciati. Sarebbero stati più lunghi, senza l’intervento“. Adesso, è pronto per giocarsi le sue carte in rossoverde in questa serie B. Nell’attesa, può godersi la nomination come miglior giocatore di serie B di settembre, anche se poi la scelta è ricaduta su Lorenzo Lucca del Pisa. “Fa piacere, ma io non sono mai soddisfatto – risponde Partipilo – come non lo ero dopo essere stato capocannoniere in serie C. C’è sempre da imparare e sempre da crescere“. Della sfida con il Pordenone dice: “Sarà difficilissima, tosta. Loro non stanno in buone acque. Solo col sacrificio, potremo portare a casa punti importanti“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

“Lele” Ratti, il recordman di presenze in rossoverde

Ultimo commento: "28 reti no di sicuro ,non segnò mai."

Top 11 rossoverde: Grava, partito dalle Fere e arrivato alla fascia che fu di Maradona

Ultimo commento: "Un calciatore che ha' fatto della determinazione ed abnegazione il suo percorso formativo e calcistico , dando spesso tutto di se sudando la maglia..."

Top 11 della Ternana: Borgobello, vicecapocannoniere della storia rossoverde

Ultimo commento: "A Siena fu bellissima. Grava espulso e Mareggini che faceva le uscite di testa.... Grande Borgo, uno che in campo non mollava mai"

Riccardo Zampagna, il segno sulla sua Ternana

Ultimo commento: "Me lo ricordo. Un grande!"

Claudio Tobia, il ‘Cinghiale’ con la pelle rossoverde

Ultimo commento: "Claudio Tobia a Catanzaro lo ricordiamo con affetto per essere stato il Mister della promozione in B 1986 / 1987"
Advertisement

Altro da News