Resta in contatto

News

Verso Bari-Ternana, pochi cambi per Vivarini: “Ci serve continuità”

Le ultime dalla Puglia. Un solo dubbio per il tecnico dei Galletti che dice: “Non dovremo concedere spazi, hanno attaccanti dinamici”

Vincenzo Vivarini, tecnico del Bari,  non dovrebbe discostare molto la sua formazione da quella vista nelle ultime partite. In conferenza stampa ha dato la sua personale lettura della Ternana. Il nostro sito gemello labaricalcio.it ha seguito la conferenza stampa del tecnico dei Galletti:

“Loro hanno un gioco consolidato e atteggiamenti in campo molto chiari, semplici ma efficaci. – spiega Vivarini – Hanno tre attaccanti dinamici che cercano sempre l’uno contro uno, sette giocatori molto bloccati e giocano molto per allungare l’avversario. Loro verranno a giocarsela e per questo da parte nostra c’è da valutare la solidità che abbiamo dimostrato in queste partite, bisogna essere squadra e non concedere spazio”. Questo però può essere un elemento a vantaggio dei biancorossi perché “anche noi come individualità non abbiamo nulla da invidiare a nessuno. È un test molto attendibile per vedere a che punto siamo”.

CONSOLIDARSI. Il Bari ha un obiettivo chiaro, consolidarsi: “Abbiamo raccolto 7 punti in tre partite e questo per il Bari deve essere la normalità. Noi dobbiamo essere sempre competitivi ed efficaci. Ora arriva una partita molto difficile contro la prima in classifica ma abbiamo l’obiettivo di consolidare certi equilibri in campo, avere e facilità di gioco e dare continuità ai risultati”, ha spiegato il tecnico

LE ULTIME. Tutti a disposizione di Vivarini eccetto l’esterno offensivo D’Ursi. che prosegue la tabella di lavoro personalizzato. Rientra a pieno regime il portiere Frattali che quindi riprenderà il suo posto fra i pali. Un solo vero dubbio per il tecnico, quello a centrocampo fra  Scavone e Folorunsho. Kupisz per Costa sulla fascia sinistra.

PROBABILE FORMAZIONE. Si va dunque verso il 3-5-2 con Frattali in porta; difesa con Sabbione, Di Cesare e Perrotta; esterni di centrocampo Berra ed il polacco Kupisz in mezzo Scavone, Bianco e  Hamlili con Antenucci e Simeri davanti.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

Il “Maestro” Corrado Viciani, il “gioco corto” e la storica serie A della Ternana

Ultimo commento: "Questo, per chi ha vissuto in prima persona è un tuffo al cuore pieno di bei ricordi(indimenticabili), mia opinione è che se Viciani ha potuto..."

Riccardo Zampagna, il segno sulla sua Ternana

Ultimo commento: "Riccardo uno di noi!"

Roberto Clagluna, il ‘Clag’ e quella sua stagione da record

Ultimo commento: "sì ma era anche un campionato con 2 punti a vittoria e non a 3 come adesso ... in chiave moderna sarebbe stata promozione con tanti pareggi come..."

Massimo Borgobello, un bomber che ha fatto storia

Ultimo commento: "Mi ricordo una partita in casa contro la Salernitana. Si perdeva 2-0 e si era in 10. Lui fece gol ed andammo 2-1. Mi resterà sempre impressa la sua..."

Ciccio Grabbi, come diventare immortali in un solo anno

Ultimo commento: "Grande Bomber, ricordo perfettamente quella stagione. La sua cessione fu un errore, anche se capisco che serviva fare cassa"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News