Resta in contatto

Calcio a 5

Ternana C5 Femminile, Bevilacqua lascia la società

Bruno Bevilacqua di Santangelo, patron della Ternana Celebrity

Il presidente delle “Ferelle” comunica l’intenzione di dismpegnarsi: “Non mancheranno persone interessate”

Era già nell’aria da qualche tempo, ma alla fine è arrivata la decisione: Bruno Bevilacqua non sarà più al timone della Ternana Femminile di Futsal. Con un comunicato ufficiale il presidente afferma: “Dopo un anno di personale ed incondizionato sostegno economico ed organizzativo per la società, ritengo che l’avventura che mi vede a capo di questa società sia giunta al termine. Comunico dunque oggi la mia volontà di disimpegnarmi dalla società Ternana Calcio Femminile ssdarl“.

NELLE MANI DEL COMUNE. Ora Bevilacqua affiderà il club agli esponenti comunali della città di Terni per cercare nuovi acquirenti: “Visto che ho sempre dedicato (in questo lungo anno) tutte le attenzioni ed energie senza mai anteporre nessun interesse personale, comunico che tutte le obbligazioni societarie verranno onorate come mia parola e consegnerò virtualmente al Sindaco Leonardo Latini e all’Assessore allo Sport Elena Proietti le chiavi di una Società che è vanto di Terni e che ha disputato per la settima volta i play off e una semifinale scudetto, grazie allo sforzo profuso senza nessun aiuto imprenditoriale esterno”.

NUOVO INIZIO. Dopo una stagione difficile, con l’addio del tecnico D’Orto e di alcune giocatrici importanti prima dei playoff, si ripartirà da una nuova proprietà: “Da imprenditore – prosegue il presidente – penso che le Ferelle abbiano un senso esistenziale solo se progettualmente vincenti rendendo realtà le aspirazioni sportive della città di Terni, mi auguro che si possano trovare le migliori energie per guardare al futuro con stabilità. In questo modo i tanti ternani interessati alle sorti della propria squadra femminile del cuore avranno tutto il tempo per organizzarsi e delineare il futuro societario nel migliore dei modi. Convinto che non manchino persone interessate a questa realtà: di grande intelligenza, lungimiranza, spessore organizzativo con capacità economiche e finanziarie.

 

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

Il “Maestro” Corrado Viciani, il “gioco corto” e la storica serie A della Ternana

Ultimo commento: "Il mio ricordo del Maestro è legato agli anni 80 della serie c prima purtroppo ero piccolo, ho solo i ricordi della festa della promozione in serie A..."

Riccardo Zampagna, il segno sulla sua Ternana

Ultimo commento: "Riccardo uno di noi!"

Roberto Clagluna, il ‘Clag’ e quella sua stagione da record

Ultimo commento: "sì ma era anche un campionato con 2 punti a vittoria e non a 3 come adesso ... in chiave moderna sarebbe stata promozione con tanti pareggi come..."

Massimo Borgobello, un bomber che ha fatto storia

Ultimo commento: "Mi ricordo una partita in casa contro la Salernitana. Si perdeva 2-0 e si era in 10. Lui fece gol ed andammo 2-1. Mi resterà sempre impressa la sua..."

Ciccio Grabbi, come diventare immortali in un solo anno

Ultimo commento: "Grande Bomber, ricordo perfettamente quella stagione. La sua cessione fu un errore, anche se capisco che serviva fare cassa"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Calcio a 5