Resta in contatto

Rubriche

Ternana, il pagellone del girone di andata: i trequartisti il punto di forza

Nello schieramento rossoverde il tridente dietro la punta è quello che deve dare fantasia in attacco: la valutazione dei singoli

Il punto di forza della Ternana di Lucarelli è la spinta e l’estro del roster dei trequartisti, che nel 4-2-3-1 sono deputati sia a creare occasioni che a finalizzarle. Dei 27 gol in campionato, 12 arrivano da questo reparto, oltre ai tantissimi passaggi decisivi che hanno consentito di andare in rete agli attaccanti. Tra questi ci sono due tra i migliori calciatori dell’intera Serie B finora, capaci di regalare meraviglie al pubblico e di fare la differenza per i rossoverdi.

CESAR FALLETTI: Dopo essersi riconquistato la B sul campo, sta trascinando le Fere anche tra i grandi. E’ indubbiamente l’elemento che abbina insieme maggior tasso tecnico, personalità e carisma, i suoi compagni ci si aggrappano nei momenti più difficili e lui non tradisce mai.  Presenze 17, 7 gol e 2 assist. VOTO: 8

ANTHONY PARTIPILO: Se Falletti era una certezza tra i cadetti, il 27enne barese è la sorpresa, perché forse non tutti potevano aspettarsi che la strepitosa stagione dello scorso anno potesse essere replicata anche in una categoria superiore. Anche la stampa nazionale lo premia ed ormai è un giocatore affermato. Presenze 16, 4 gol e 9 assist. VOTO: 8

FEDERICO FURLAN: Il suo compito in entrambe le fasi lo fa sempre e tra gli esterni è quello che viene sacrificato di più in ripiegamento difensivo. Questo gli impedisce, ovviamente, di essere molto presente e lucido in attacco, ultimamente ha vissuto anche una fase di calo. Presenze 11, 1 assist: VOTO: 6

CHRISTIAN CAPONE: Il volto nuovo tra i rossoverdi nel reparto di “fantasia”, dimostra di avere delle buone qualità ma ancora non sembra integrato alla perfezione nei meccanismi della squadra. Lo si ricorda soprattutto per il gol a tempo scaduto che ha regalato il pareggio a Monza. Presenze 11, 1 gol e 2 assist. VOTO: 6

DIEGO PERALTA: Una delle sorprese in negativo del girone di andata è lo scarsissimo impiego dell’italo-argentino, specialmente dopo la strepitosa doppietta in Coppa Italia a Bologna. L’alto rendimento dei suoi compagni di reparto lo ha penalizzato, ma lui non è riuscito nemmeno a convincere Lucarelli a inserirlo nelle turnazioni per dare risposo ai titolari. Probabilmente andrà via a gennaio. Presenze 6. VOTO: S.V.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Rubriche