Resta in contatto

Il punto di Ivano Mari

Ternana-Paganese, per le Fere un’occasione d’oro da non sprecare

Al Liberati si affrontano due squadre divise da 37 punti. Per le Fere sarà determinante un approccio ottimale al match. Qualche novità in formazione.

È un testa-coda quello odierno che si giocherà al Liberati che  per la Ternana  nasconde, come la storia del calcio insegna, delle insidie non indifferenti. E non tanto per quelle che sono le qualità tecniche delle due squadre ma per  il giusto atteggiamento mentale con cui scendere in campo. E’ la Ternana a rischiare di più perché è proprio in queste partite, che sulla carta sono abbordabili, che si possono decidere i propri destini: sul piano mentale e dell’approccio sono queste le partite più delicate perché si potrebbe incorrere nell’errore di ritenere facile un match che, invece, non lo è affatto proprio per l’importanza della posta in palio.

La Paganese, nella fattispecie, non ha nulla da perdere e può quindi giocare senza assilli particolari perché non è a Terni e contro la Ternana che deve cercare i punti salvezza per cui può giocare con la mente libera per tentare l’impossibile. Ecco la Ternana non deve guardare la classifica ma solo a pensare di superare un altro ostacolo che si frappone da qui al 25 aprile. A poche ore dall’inizio del match ci si chiede che Ternana sarà ed è lecito domandarselo perché Lucarelli nella sua conferenza di presentazione del match ha parlato di qualcosa di nuovo che apporterà anche perché la battaglia di Viterbo, giocata su un campo impossibile, potrebbe aver intaccato la freschezza fisica di qualche giocatore.

Insomma, ora che ha portato allo stesso livello di ritmo-partita un po’ tutti avendo dato spazio nelle partite precedenti anche a chi ha giocato di meno, ad esempio Damian, Paghera e Peralta,  potrebbe tornare all’antico ovvero a schierare a centrocampo l’accoppiata Proietti-Palumbo, rispolverare Partipilo concedendo un po’ di riposo a Peralta e riproporre in avanti Raicevic al posto di Vantaggiato che a Viterbo ha davvero speso moltissimo con una condotta di gara estremamente generosa. C’è poi Furlan che potrebbe lasciare il posto a Torromino per preservare la freschezza da metter in campo nel delicato match di mercoledì a Palermo. Non dovrebbero cambiare, invece, i 4 di difesa.

Insomma, di dubbi sulla formazione che manderà in campo Lucarelli ce ne sono, ma aldilà di chi sceglierà l’aspetto più importante è capire con quale mentalità i rossoverdi affronteranno l’impegno. Su questo versante, però, la squadra nel tempo ha dato ampi segnali di maturità e di consapevolezza delle difficoltà a cui va incontro e con le sollecitazioni che lo stesso tecnico rossoverde farà valere il pericolo di snobbare l’avversario non dovrebbe sussistere. Le raccomandazioni, però, non sono mai troppe! Intanto, si avvicina la chiusura del calcio mercato invernale e la Ternana ha già ampiamente annunciato che non effettuerà operazioni in entrata visto che Lucarelli ed il suo staff sono ampiamente soddisfatti dell’organico allestito  in estate.

Per di più i segnali su Alessandro Celli, fermo da quella disgraziata partita di Bari, sono incoraggianti e verrà reinserito in lista con la probabile esclusione di Bergamelli che dopo il reinserimento ha dato un contributo importante alla causa. E se da una parte c’è la soddisfazione di veder rientrare un giocatore affidabile per il suo rendimento e per le sue caratteristiche dall’altra dispiace enormemente veder uscire uno come Bergamelli, un professionista serio, con doti tecniche invidiabili e che ha dato un contributo importante per la crescita del gruppo senza mai creare problemi. E oltre a Celli c’è il pieno recupero di Ferrante, annunciato da Lucarelli in conferenza stampa. Due buone notizie visto che i due sono stati nella scorsa stagione due colonne della squadra rossoverde e che non possono non alzare il livello qualitativo e di competitività, già elevato, della squadra.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Il punto di Ivano Mari