Resta in contatto

Il punto di Ivano Mari

Un’insaziabile Ternana mette alle corde anche il Teramo

Le ottime credenziali del Teramo ridimensionate dalla squadra rossoverde con un secco 3-0. In gol anche Torromino, il primo in campionato con la maglia rossoverde.

Impressionante! Solo così possiamo definire la prova della Ternana che ha battuto il temutissimo Teramo della vigilia rifilandogli tre gol e sciupando almeno altre 3 palle gol. Servita, quindi, l’ottava vittoria consecutiva con una condotta di gara autorevole almeno per 75 minuti e con una intensità tale che ha messo in difficoltà da subito i biancorossi di Paci. Eppure aveva di fronte la squadra seconda in classifica, che aveva subìto solo 4 reti e che alla vigilia era temutissima proprio per la sua solidità difensiva. Insomma, altra prova di forza della compagine di Lucarelli che ha sofferto per una piccola parte del primo tempo ovvero dopo aver realizzato il vantaggio con Partipilo e dopo aver fallito due occasioni clamorose con Palumbo e Falletti.

Subito dopo un quarto d’ora di sbandamento, ma senza subire particolari pericoli. È forse lì che la squadra ha pensato di fare un sol boccone dell’avversario vista la facilità con cui riusciva a creare occasioni da gol. Ed, invece, è proprio da quei pericoli subìti che gli ospiti hanno preso coraggio, si sono ricompattati anche grazie alle correzioni dalla panchina effettuate da Massimo Paci ed hanno preso il pallino del gioco in mano senza creare, però, pericoli per Iannarilli. Ed è proprio quello che non è andato giù a Lucarelli che lo ha evidenziato senza mezzi termini a fine partita. Ed è questo il segreto della Ternana ovvero avere un allenatore incontentabile, perfezionista a cui non viene assolutamente in mente di concedersi 5 minuti di spensieratezza per festeggiare l’ennesima, meritata e vistosa, anche nel punteggio, vittoria. Nemmeno quando la sua squadra vince contro la seconda in classifica! Lui non stacca la spina nemmeno per 5 minuti, è sempre sul pezzo e nella sua analisi della partita già va a toccare il tasto delle difficoltà che può presentare il prossimo match. Quello contro la Vibonese in terra calabra!

Dall’analisi della partita viene fuori, a nostro avviso, un aspetto determinante ovvero che se la Ternana viene affrontata da un avversario che la mette sul suo stesso piano e vuol giocarsela a viso aperto non ha scampo perché i valori della compagine rossoverde per la serie C sono immensi. Quando ingranano la quarta Partipilo, Falletti, Furlan,Vantaggiato e quando Palumbo e Proietti, sorretti da una prova maiuscola dei difensori, conquistano con l’aggressività palloni su palloni giocandoli in modo splendido non ce n’è per nessuno. Sicuramente non piacerà a Lucarelli l’esaltazione della squadra e dei suoi risultati ma è l’analisi dei numeri che porta a queste considerazioni. Per di più è una Ternana che si diverte giocando un ottimo calcio, il migliore della serie C, e le esultanze dopo i gol stanno a testimoniare una compattezza del gruppo che erano anni che non si riscontravano più al Liberati.

In questo contesto dispiace, però, che dopo stagioni di risultati altalenanti, di cocenti delusioni i tifosi rossoverdi non possano gioire assistendo alle partite dagli spalti. Sarebbe stato davvero uno spettacolo tornare a vedere, come ai bei tempi, la squadra trascinare i tifosi sugli spalti e quella di quest’anno è la compagine giusta per riuscirvi. E con il primo posto in classifica, con i primati di miglior difesa e miglior attacco abbiamo nostalgia di un altro fattore ovvero dell’esultanza della squadra, titolari e non, sotto la curva a ringraziare e a festeggiare insieme ai tifosi. È vero che secondo il Lucarelli pensiero non c’è niente ancora da festeggiare ma almeno quel rituale di fine partita siamo sicuri lo apprezzerebbe e lo renderebbe felice. A patto, però, che subito dopo si torni ad esser umili, ad aver voglia e fame di successi ancora e a pensare al prossimo avversario senza esagerare a bearsi del primo posto in graduatoria.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
rocco
rocco
1 mese fa

come sempre ivano sottolinea bene le vicissitudini rossoverdi.. 🇧🇫

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Il punto di Ivano Mari