Resta in contatto

Settore giovanile

Ternana, l’Unicusano Training Center sarà pronto fra due mesi: ecco la casa del settore giovanile

Conferenza stampa per fare il punto sullo stato dei lavori del nuovo polo delle giovanili: investimento di 500.000 euro e strutture all’avanguardia, che serviranno anche alle altre realtà sportive

Si chiamerà Unicusano Training Center e fra due mesi dovrebbe vedere la luce. Il nuovo centro sportivo della Ternana, destinato a diventare la casa del settore giovanile, è in fase di allestimento e soltanto il Coronavirus, con annesso lockdown, ha bloccato l’andamento dei lavori che poi sono ripartiti di slancio. Lo stato di avanzamento dei lavori è stato presentato nella mattina di giovedì presso l’area accoglienza di via Sabotino, alla presenza del vicepresidente della Ternana Paolo Tagliavento, del presidente della Provincia, proprietaria dell’area, Giampiero Lattanzi, del dirigente provinciale Maurizio Agrò e del direttore dei lavori Andrea Della Casa.

IL PROGETTO. Il vecchio campo del Sabotino si tingerà di rossoverde: verrà installato un terreno in erba sintetica di ultima generazione e completamente bio, sul modello di quello già presente all’antistadio Taddei. L’area dei campi da baket e volley davanti alla scuola sarà trasformata in un’area spogliatoi e magazzino, un campo a 7 ed un altro a 5 sempre in sintetico. Nell’area del campo ad 11, è stata ristrutturata la zona spogliatoi, sita sotto la tribuna, che sarà colorata di rossoverde ed inoltre nelle due aree saranno installati fari al led per l’illuminazione e ci sarà anche l’area lavanderia.

La Ternana, che ha ottenuto in concessione per 25 anni la struttura vincendo un bando nella quale era l’unica realtà presente, ha investito 500.000 euro per fare di quest’area il centro di allenamento di tutto il settore giovanile: le squadre nazionali si alleneranno sul campo a 11, mentre sui campi sussidiari andrà la scuola calcio. Più complesso il discorso relativo alle partite: nessun problema dall’Under 17 a scendere ma per la maggiore formazione giovanile – che sia la Berretti o che venga realizzata al suo posto una Primavera per le squadre di serie C – occorrerà una deroga visto che anche col massimo dell’allargamento (110×50 le misure), mancano ancora alcuni centimetri per l’omologazione per i club professionisti: “Proveremo a chiederla – ha spiegato Paolo Tagliaventoma se non ce la dovessero concedere, rinnoveremo l’accordo con Campitello”.

LE ALTRE STRUTTURE. Posto che tutto dovrà essere assolutamente pronto per la nuova stagione, quindi entro due mesi, Tagliavento ha confermato che è decaduto il progetto sul campo di Gabelletta,  il cui bando, come Calciofere aveva anticipato, è riservato ai club dilettantistici. Sarà quindi rilanciato il progetto ‘Ternanello’ nell’area di via XX Settembre, che era stato accantonato per un problema tecnico, relativo al numero dei campi realizzabili

TAGLIAVENTO. Il vicepresidente Tagliavento ha spiegato: “Si concretizza un progetto che avevamo in mente sin da quando sono entrato in Ternana, ovvero quello di riunire sotto uno stesso tetto tutto il settore giovanile, che in questi due anni è andato in giro per la Provincia: gestiamo 20 squadre con 300 ragazzi, diventava problematico andare avanti in quel modo. Ringrazio la Provincia per averci agevolato dal punto di vista burocratico ed aver reso possibile questa cosa in pochissimo tempo”. Tagliavento si è soffermato poi sulla questione dello stadio Liberati: “Abbiamo avuto un incontro col sindaco Latini – sottolinea – per la riqualificazione dello stadio:  è stato tracciato un solco in questa direzione”.

LATTANZI. Il presidente Lattanzi sottolinea come “l’intervento della Ternana, che si è aggiudicata il bando, risolve diversi problemi. Il primo è quello relativo ad una struttura che rischiava il degrado. Inoltre va sottolineato che viene mantenuto l’aspetto sociale: la Ternana sarà gestore della struttura, ma avrà l’obbligo di mettere a disposizione della collettività e delle associazioni un monte di ore per l’utilizzo dei campi”. 

DELLA SALA. L’architetto Della Sala ha fatto il punto sull’avanzamento dei lavori: “ Sarà un centro all’avanguardia con campi in sintetico di ultima generazione e per l’illuminazione luci led a basso impatto ambientale. Prevista anche la riqualificazione della tribuna che ospita gli spogliatoi, i magazzini e la lavanderia, anche per il cemento armato, l’impermeabilizzazione e riverniciatura, mentre la recinzione verrà mantenuta perché già a norma. Fra due mesi contiamo di consegnare tutto”

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Settore giovanile