Resta in contatto

Rubriche

Ternana, un avversario alla volta: Sicula Leonzio

Scheda della redazione di Calciofere dedicata ad un’altra formazione del girone C, squadra che non vuole essere solamente “l’altra siciliana”.

Nuova scheda informativa, a cura della redazione di Calciofere, alla scoperta degli avversari della Ternana nel girone C della serie C. E’ la volta della Sicula Leonzio, formazione siciliana di Lentini (provincia di Siracusa), che insieme al blasonato e superquotato Catania rappresenta la Sicilia nella Lega Pro. Sarà avversaria della Ternana alla quinta giornata, il 22 settmbre 2019 a Lentini per la gara di andata e il 2 febbraio 2020 al Liberati per la sfida di ritorno.

NON SOLO CATANIA.  Le ambizioni della Sicula Leonzio sono quelle di un campionato tranquillo e, se possibile, una tranquilla salvezza. Si punta per lo meno a migliorare il tredicesimo posto raggiunto nel campionato dello scorso anno. E la nuova squadra, per come sta nascendo, potrebbe nascondere anche qualche piccola ambizione in più. Nel corso della propria esistenza, la società di Lentini ha cambiato nome più volte. Partita e fondata come Leonzio sport club, poi il passaggio alla denominazione di Atletico Leonzio, propedeutico alla fusione momentanea con l’Atletico Catania. Fino ad un a nuova avventura ripartita da zero meno di un decennio fa, di nuovo come Leonzio, divenuta poi Sicula Leonzio, che è la denominazione attuale. E’ una delle due squadre che rappresentano la Sicilia in serie C, ma la squadra di Lentini non ha proprio le stesse ambizioni del Catania, che invece mira dritto alla serie B. Tuttavia, i bianconeri non ci stanno ad essere considerati solo come “l’altra squadra siciliana”. Per di più, nell’anno in cui la socità compie 110 anni, c’ una motivazione in più per festeggiare bene.

L’ALLENATORE. Il tecnico della Sicula Leonzio è Vito Grieco (fotogramma da Sicula Leonzio Channel). La società siciliana lo ha ingaggiato per questa stagione. Veniva dalla Pro Vercdlli, società piemontese ch è stata per lui praticamente una palestra per imparare ad allenare. E’ vero che aveva cominciato come collaboratore negli staff tecnici di Spezia, Lugano e Pisa, ma è anche vero che come primo allenatore ha cominciato ad operare proprio a Vercelli. Grieco, 48 anni, di Molfetta, con la società vercellese ha fatto prima il tecnico della formazione Allievi, per poi passare alla Primavera. Nelle ultime giornate del campionato 2017-2018 subentrò a Gianluca Grassadonia alla guida della prima squadra, in serie B, senza riuscure però ad evitare la retrocessione in serie C. Tra l’altro, una retrocessione condivisa con la Ternana, affrontata e battuta alla penultima giornata di quel maledetto campionato. Proprio come il suo allora collega della Ternana Luigi de Canio, la Pro Vercelli lo ha riconfermato alla guida tecnica anche per la serie C. Ora, riparte da Lentini. Il modulo tattico che utilizza pià frequentemente per le sue squadre parte dalla difesa a 4. Per il resto oscilla tra 4-4-1-1, 4-4-2, 4-2-3-1 e 4-3-3. Proprio qest’ultimo modulo, potrebbe essere quello adottato con la Sicula Leonzio.

GLI ACQUISTI. Nel calciomercato estivo, la Sicula Leonzio sta lavorando per allestire la nuova squadra, con l’intenzione di disputare un campionato dignitoso. In ogni modo, pur senza strafare, la società siciliana ha fino ad ora preso anche elementi di valore e di qualità, in grado di impreziosire la rosa dei bianconeri di Vito Grieco. Soprese in vista? Per l’attacco è arrivato il forte Filippo Scardina. Per lo stesso reparto, sono arrivati Facundo Lescano dal Parma, Matteo Manfrè Cataldi dall’Acireale, Ismet Sinani dal Milan e Paolo Grillo. Intervento strutturale a centrocampo dove spicca un tris di acquisti di alto livello: Giuseppe Sicurella, Marco Palermo e Giuseppe Maimone, quest’ultimo proveniente dal Lecce di Fabio Liverani. Come rinforzo, è arrivato anche l’esterno offensivo ex Triestina Davide Bariti, utilizzabile sia come mezzala che come punta laterale. Difesa rinforzata con l’esterno Agatino Parisi dal Livorno, il centrale Cristian Nicolas Sosa lo scorso anno al Fano e Sergio Sabatino dalla Triestina, oltre allo svincolato Piersilvio Acampora. Esperienza anche per la porta, con l’arrivo di Emanuele Nordi. Tra i pali,ecco anche Emanuele Polverino.

IL PRECAMPIONATO. Ritiro estivo ai piedi dell’Etna, a Zafferana, per la Sicula Leonzio di Vito Grieco.  Lavoro di preparazione cominciato il 22 luglio. Proprio con la formazione diletantistica locale, lo Zafferana, i bianconeri hanno disputato il primo test estivo, vincendo per 16-0. Quindi, 4-0 ai danni del Marina di Ragusa e 4-0 anche nei confronti del Ragusa. Con lo Sporting Pedara è finita 9-1. L’esordio in Coppa Italia non è andato bene. E arrivata una sconfitta per 2-1, con la Vibonese.

LA ROSA. Questo l’attuale organico della Sicula Leonzio, in attesa di altri movimenti di mercato.

PORTIERI: Pier Francesco Governali, Michele La Cagnina, Emanuele Nordi, Alessandro Noto, Emanuele Polverino.

DIFENSORI: Piersilvio Acampora, Andrea De Rossi, Francesco Diara, Manuel Ferrini, Agatino Parisi, Andrea Petta, Sergio Sabatino, Cristian Nicolas Sosa, Devis Talarico.

CENTROCAMPISTI: Davide Bariti, Walter Cozza, Gianluca Esposito, Franceso Giambianco, Francesco Giunta, Giuseppe Indelicato, Giuseppe Maimone, Marco Palermo, Aboubacar Sibide, Giuseppe Sicurella.

ATTACCANTI: Matteo Manfrè Cataldi, Paolo Grillo, Facundo Lescano, Francesco Ripa, Filippo Scardina, Ismet Sinani, Danilo Terranova, Vincenzo Vitale.

LO STADIO. La Sicula Leonzio gioca le gare casalinghe nell’impanto sportivo del Sicula Trasporti Stadium – Angelino Nobile, a Lentini. E’ da sempre il campo dove gioca la squadra, con superficie in erba. La capienza degli spalti è attestata sui 3.500 posti.

OGGI GIOCHEREBBE COSI’

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

Il “Maestro” Corrado Viciani, il “gioco corto” e la storica serie A della Ternana

Ultimo commento: "Questo, per chi ha vissuto in prima persona è un tuffo al cuore pieno di bei ricordi(indimenticabili), mia opinione è che se Viciani ha potuto..."

Riccardo Zampagna, il segno sulla sua Ternana

Ultimo commento: "Riccardo uno di noi!"

Roberto Clagluna, il ‘Clag’ e quella sua stagione da record

Ultimo commento: "sì ma era anche un campionato con 2 punti a vittoria e non a 3 come adesso ... in chiave moderna sarebbe stata promozione con tanti pareggi come..."

Massimo Borgobello, un bomber che ha fatto storia

Ultimo commento: "Mi ricordo una partita in casa contro la Salernitana. Si perdeva 2-0 e si era in 10. Lui fece gol ed andammo 2-1. Mi resterà sempre impressa la sua..."

Ciccio Grabbi, come diventare immortali in un solo anno

Ultimo commento: "Grande Bomber, ricordo perfettamente quella stagione. La sua cessione fu un errore, anche se capisco che serviva fare cassa"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Rubriche