Resta in contatto

News

Serie C, la Viterbese minaccia: “Girone B o ritiriamo la squadra”

viterbese castrense serie c

La Viterbese Castrense, inserita nel Girone C di terza divisione, non ci sta minaccia di ritirare la squadra. Troppi problemi logistici dovuti alle distanze delle trasferte: “1240 chilometri di media”.

Come se già non bastasse il caos scatenato dalla questione dei ripescaggi e dalla decisione di ieri del Collegio di Garanzia del Coni, ora anche la modulazione dei Gironi della Serie C provoca reazioni di rabbia. Subito dopo la sentenza la Lega Pro ha stilato la composizione dei tre gironi, con criteri prevalentemente geografici. Non tutti, però, hanno accolto con sollievo questa scelta, e la conseguente stesura del calendario e delle date. La Viterbese Castrense, infatti, è rimasta profondamente delusa dall’essere stata inserita nel novero delle squadre meridionali.

IL COMUNICATO. Poche ora fa la società laziale, tramite il patron Camilli, ha emesso un comunicato ufficiale di protesta, chiedendo la rimodulazione dei gironi. “La Viterbese Castrense- si legge nella nota ufficiale – dopo l’annosa questione dei ricorsi risoltisi in maniera indecorosa, viene inserita nel girone C, il che vuol dire avere nell’arco di 300 chilometri 15 squadre ed essere collocati in un girone in cui la nostra società, che è ai confini con la Toscana, è costretta a sobbarcarsi trasferte di 1240 chilometri di media, con tutte le conseguenze a livello economico e logistico. Contestiamo in toto la composizione dei gironi e chiediamo che vengano rimodulati evitando penalizzazioni economico-logistiche alla nostra società”.

LA MINACCIA. Ma la protesta della Viterbese non si ferma qui, perchè i laziali minacciano addirittura soluzioni estreme come il ritiro della squadra e la mancata partecipazione al campionato: “In caso contrario, comunichiamo fin da ora la nostra ferma e irrevocabile intenzione a non partecipare al campionato di Lega Pro, liberando immediatamente atleti e staff nel numero di 43 elementi. Siamo mortificati del trattamento ricevuto in una situazione economica pressoché catastrofica per la Lega Pro, siamo la prima squadra ad essersi iscritta con fidejussioni di primo livello, mentre fanno parte dei gironi società del numero di 10 con fidejussioni non regolari“.

 

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

“Lele” Ratti, il recordman di presenze in rossoverde

Ultimo commento: "28 reti no di sicuro ,non segnò mai."

Top 11 rossoverde: Grava, partito dalle Fere e arrivato alla fascia che fu di Maradona

Ultimo commento: "Un calciatore che ha' fatto della determinazione ed abnegazione il suo percorso formativo e calcistico , dando spesso tutto di se sudando la maglia..."

Top 11 della Ternana: Borgobello, vicecapocannoniere della storia rossoverde

Ultimo commento: "A Siena fu bellissima. Grava espulso e Mareggini che faceva le uscite di testa.... Grande Borgo, uno che in campo non mollava mai"

Riccardo Zampagna, il segno sulla sua Ternana

Ultimo commento: "Me lo ricordo. Un grande!"

Claudio Tobia, il ‘Cinghiale’ con la pelle rossoverde

Ultimo commento: "Claudio Tobia a Catanzaro lo ricordiamo con affetto per essere stato il Mister della promozione in B 1986 / 1987"
Advertisement

Altro da News