Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Ternana-Brescia, Lucarelli: “Dobbiamo essere più concreti, il punticino farà comodo”

Le parole del tecnico rossoverde al termine della gara pareggiata contro le Rondinelle: “Non sono deluso, abbiamo superato l’esame degli scontri diretti”

Terzo pareggio consecutivo per la Ternana con lo stesso risultato, lo 0-0. Al termine della gara contro il Brescia, mister Cristiano Lucarelli ha parlato in conferenza stampa.

“Penso sia la prima volta che mi capita di fare tre partite di fila senza segnare, anche le più scarse squadre che ho allenato. Ma oggi è imprortante avere la quadratura e la solidità. Oggi il punticino non lo vediamo, ma sicuramente faranno comodo in futuro. Quando non vinci è importante muovere la classifica. Abbiamo affrontato 4 scontri diretti e oggi c’è la consapevolezza che ce la giochiamo contro tutti. Il Brescia, che è una signora squadra, è venuta con il chiaro intento di non prenderle, così come anche altre avversarie che vengono qua. Dobbiamo sicuramente essere più pratici e concreti, se riusciamo ad andare in vantaggio poi le partite cambiano”

“Ogni settimana ci sono tantissimi pareggi in Serie B, è un campionato equilibratissimo. Finora siamo in linea con gli obiettivi, dobbiamo migliorare il campionato dell’anno scorso”

“Le assenze? Le caratteristiche di Coulibaly e Capuano sono uniche, ma rimango fedele a me stesso nel fatto di non cercare alibi. Le assenze diventano un’opportunità per chi entra, è chiaro che farebbe sempre piacere avere tutti a disposizione. Ci sono squadre fortissime e oggi, guardando il calendario, c’erano 10 scontri diretti. E’ un campionato equilibratissimo, noi siamo soddisfatti da questo ciclo di 5 partite, ora dobbiamo fare lo step superiore. A volte ci intestardiamo ad andare per vie centrali, dobbiamo capire che lo spazio va trovato sugli esterni, riuscendo ad allargare le maglie dei centrali. Cerchiamo troppo la prima soluzione centrale, dobbiamo avere una migliore gestione di palla e una maggiore precisione nei passaggi, spesso forziamo la giocata e prendiamo contropiedi”

“Falletti? Penso che abbia ampi margini di miglioramento. E’ fuori da febbraio, poi mentre stava recuperando ha avuto un infortunio muscolare. Oggi non era preventivato che giocasse 95 minuti, ma c’è stato un cambio forzato ed è rimasto in campo, ora dobbiamo portarlo in condizione. L’infortunio di Di Tacchio? Spero che non sia nulla di grave, vediamo l’esito degli esami”

“Il colloquio con Bandecchi? Nulla di particolare rispetto al solito, è andata per le lunghe perchè oggi aveva più pazienza ed ha aspettato che chi non ha giocato finisse l’allenamento dopo la partita e si è dilungato”

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da News