Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Ternana-Brescia 0-0, una partita fredda

Al Liberati, nella temperatura bassa e autunnale, viene fuori un pari e patta, con equilibrio ma senza emozioni

Uno 0-0 brutto a vedersi, al Liberati, tra Ternana e Brescia. Per i rossoverdi è il terzo 0-0 di fila. Anche contro le Rondinelle, rossoverdi quadrati e granitici in difesa, ma con difficoltà nel gioco offensivo e nel creare occasioni da gol. Una squadra sempre brillante principalmente per la facilità di segnare, è adesso in una fase nella quale il gol sembra averlo perso, ma non perde la solidità difensiva. Cosa che le ha permesso, in tutte e tre le patite a rubinetto chiuso, di prendere comunque punti e di muovere la classifica. Partita fisica doveva essere e partita fisica è stata, tra due squadre che si sono alla fine equivalse.

POCHI SPUNTI. Sin da subito, è stata una partita chiusa e difficile per tutte e due le squadre. Prima frazione passata con le due contendenti a controllarsi bene e ad evitare di concedere pericoli. Battaglia da giocare principalmente a centrocampo.  Ternana pericolosa con Cassata, sul quale ha compiuto un miracolo il portiere Andrenacci, in campo al posto dello squalificato Lezzerini. In precedenza, il portiere rossoverde Iannarilli aveva dovuto fare gli straordinari e uscire di piede su una pericolosa e improvvisa verticalizzazione del Brescia. Partita complicata per entrambe, ben chiuse e con difficoltà a trovare spazi. Palumbo ha provato da una punizione, con palla finita alta. Poi un errore a centrocampo che ha portato il Brescia a ripartire, con azione finita con un colpo di testa pericoloso, ma di poco alto, di Olzer. Nel finale di frazione, improvvisa folata di Falletti, partito stavolta dall’inizio, con tiro dalla distanza, sporcato dalla pericolosa deviazione di un difensore e finito di poco al lato con il portiere spiazzato. Nulla di fatto e squadre al riposo sul parziale a reti immacolate. Un punteggio diverso, non poteva esserci, dato quello che si è visto in campo.

L’INERZIA. Seconda frazione subito all’insegna del Brescia, con un tiro di Ndoj da fuori sporcato da una deviazione di Diakite e finito in angolo. Pii, però, ci si è fermati praticamente lì. Si fatica tantissimo, a trovare situazioni e occasioni da annotare su questa cronaca. Non si è tirato in porta mai e si è giocato come nel primo tempo, principalmente a centrocampo. Entrambe le squadre si sono equivalse per quasi tutto l’arco della frazione. Ultimi minuti con qualche tentativo disperato che è cominciato a venire fuori. Il Brescia ha tentato più volte con tiri da fuori area dopo aver portato avanti la palla in modo pericoloso, senza mai trovare lo specchio della porta di Iannarilli. Ternana stanca. Non la Ternana vista più volte anche di recente, cioè brillantissima proprio nei minuti finali. Stavolta, la stanchezza si fa sentire, tra i rossoverdi in campo. Si gioca fino alla fine, con lo 0-0 che non si è schiodato più. E con i guanti dei portieri rimasti immacolati per tutta la ripresa.

Il tabellino.

TERNANA-BRESCIA 0-0

TERNANA (4-3-2-1): Iannarilli; Diakite, Sørensen, Mantovani, Martella (13’st Celli); Cassata (22’st Proietti), Di Tacchio (13’st Agazzi), Palumbo; Partipilo (28’st Raùl Moro), Falletti; Favilli (28’st Donnarumma).

Panchina: Vitali, Defendi, Ghiringhelli, Bogdan, Paghera, Pettinari, Capanni. Allenatore: C.Lucarelli.

BRESCIA (4-3-3): Andrenacci; Jallow, Adorni, Mangraviti, Huard; Bisoli, Van de Looi, Ndoj (19’st Benali); Olzer (27’st Lobojko), Ayè (27’st Bianchi), Moreo.

Panchina: Sonzogni, Papetti, Garofalo, Nuamah, Galazzi.

Allenatore: J.Clotet.

Arbitro: Mariani (Aprilia).

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da Approfondimenti