Resta in contatto

Amarcord

Le due sfide da calciatore di Lucarelli alle Fere, fra vittorie e polemiche

Cronache e tabellini del doppio confronto fra l’allora attaccante ed i rossoverdi. Partite intense e sentite, nelle quali non è mancato qualche screzio

Le strade di Cristiano Lucarelli e della Ternana, sul prato verde, si sono incrociate solo due volte. Nel senso che l’ex attaccante nella sua lunga carriera da calciatore ha incontrato soltanto in una stagione le Fere. Questo ovviamente perchè Lucarelli ha giocato per gran parte della carriera fra serie A e serie B nello stesso periodo in cui i rossoverdi hanno militato fra B e C1.

L’unica stagione in cui Lucarelli sfida la Ternana è infatti proprio quando entrambi si trovano in B. Nello specifico, Lucarelli è il centravanti  del lanciatissimo Livorno allenato da Walter Mazzarri mentre i rossoverdi conducono anch’essi una stagione di testa  sotto la guida di Mario Beretta.

LE DUE SFIDE. Il Livorno – alla fine promosso in serie A – vince entrambe le partite. All’Ardenza, sotto gli occhi di Kurt Hamrin, grande ex campione svedese in quell’anno osservatore per il Milan, di cui fu bandiera e centravanti, si risolve  grazie al calcio di rigore di Igor Pretti al 24′ della ripresa provocato da un fallo da ultimo uomo di uno Scarlato in grande difficoltà (ed espulso). La Ternana, che veniva da un tour de force con match ravvicinati (è l’anno della protesta per il caso-Catania), paga dazio alla stanchezza e perde pur giocando meglio.

Il ritorno vede i livornesi vincere 2-1 e Lucarelli è l’autore del gol vittoria: i labronici sono meglio organizzati in ogni reparto e così la Ternana, che con Borgobello era riuscita a pareggiare la rete di un giovane Chiellini, mentre va a caccia del gol vittoria, incassa quello della sconfitta, segnato da Lucarelli a 4′ dalla fine ed esce  fra i fischi del pubblico del Liberati. Al 90′, mentre le squadre rientrano negli spogliatoi, non manca un battibecco polemico fra un giocatore toscano ed uno rossoverde.

 

I TABELLINI (dal libro “La stagione del Batticuore”)

Livorno, stadio “Armando Picchi”, 2/11/2003
LIVORNO-TERNANA 1-0
LIVORNO: Pavarini, Melara, Vanigli,  Pfertzel (37’st Sanseverino), Chiellini, Grauso, Ruotolo, Vigiani, Protti (44’st Mattini), Lucarelli, Biliotti (15’st Rabito). A disp.: Mareggini, Del Tongo, Danilevicius, Iannotti. All.: Mazzarri
TERNANA: Brunner, Nicola, Paci, Scarlato, Terni, Jimenez, (20’st Esposito),  Brevi, Kharja, Ferrarese (27’st Pesaresi),  Zampagna, Frick (33’st Borgobello). A disp.: Berni, Grava, Giampà, Frara. All.: Beretta
ARBITRO: Pieri di Genova
MARCATORE: 24’st rig Protti
NOTE: Espulso al 23’st Scarlato (T) per fallo da ultimo uomo. Ammoniti: Nicola (T), Brevi (T), Pesaresi (T), Ruotolo (L). In tribuna Kurt Hamrin, osservatore del Milan

Terni, stadio Libero Liberati 27/3/2004
TERNANA-LIVORNO 1-2
TERNANA: Brunner, Nicola, Scarlato, Terni, Grava, Esposito (18’st Zampagna), Kharja, Migliaccio, Jimenez (41’st Ferrarese), Borgobello, Frick (32’st Brevi). A disp.: Berni, Pesaresi, Savino, Corrent. All.: Beretta
LIVORNO: Mareggini, Cannarsa, Chiellini, Fanucci, Balleri (11’stPfertzel), Vigiani, Doga, Passoni, Ruotolo, (39’st Grauso), Lucarelli (45’st Danilevicius). A disp.: Mazzoni, Ciaramitaro, Rabito, Biliotti. All.: Mazzarri
ARBITRO: Dattilo di Locri
MARCATORI: 22’pt Chiellini (L), 29’st Borgobello (T), 41’st Lucarelli (T)
NOTE: ammoniti Kharja (T), Jimenez (T), Migliaccio (T), Balleri (L), Passoni (L), Frick (T)

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Amarcord