Resta in contatto

Rubriche

Ternana, la stagione ai raggi x: un attacco che fatica a segnare

Il reparto offensivo rossoverde non ha funzionato come avrebbe potuto: l’analisi dell’annata

Il nostro approfondimento di fine stagione sulla rosa rossoverde si chiude con l’analisi sull’attacco. Un reparto ben nutrito di giocatori con esperienza in categorie superiori, miscelato con calciatori più giovani e vogliosi di emergere. Sulla carta diverse frecce molto appuntinte, ed eterogenee come caratteristiche, per l’arco a disposizione di Fabio Gallo, che però hanno avuto, come del resto tutta la squadra.

I più presenti in campo sono stati Alexis Ferrante e Anthony Partipilo (9 reti stagionali a testa), con quest’ultimo che si è spesso adattato al doppio ruolo di seconda punta e trequartista. L’italo-argentino ha offerto sempre un ottimo apporto in termini di sacrificio e di apporto ai compagni, contribuendo alla causa rossoverde con 8 reti in campionato tra regular season e playoff, il miglior marcatore nella competizione. Il funambolo barese ha alternato sprazzi di talento puro, tra cui il gol votato come il più bello della stagione in Lega Pro, a prestazioni più in ombra, ma averlo in campo è sempre un pericolo per gli avversari.

Un anno di rilancio per Daniele Vantaggiato, che dopo aver deluso le aspettative nella prima esperienza a Terni, ha segnato 8 gol in stagione, la maggior parte dei quali molto pesanti e di ottima fattura. Il ‘Toro’ di Brindisi è calciatore delle Fere con la miglior media realizzativa in relazione ai minuti giocati. Deludenti, invece, Guido Marilungo e Giuseppe Torromino. Il primo ha segnato solo 3 gol (2 nella prima gara di Rieti) e spesso è stato a guardare i compagni dalla panchina, mentre il secondo, subentrato quasi sempre a partita in corso, non ha mai inciso. Non giudicabile l’annata del giovane Gioacchino Niosi, buttato nella mischia da Gallo nei minuti finali, soprattutto nella prima parte di stagione, che comunque si è dato da fare ed avrà fatto tesoro della prima esperienza tra i professionisti. Nessuna presenza per Andrea Repossi.

Tirando un po’ le somme, la Ternana ha segnato solo 38 gol in campionato, tra le prime sette classificate del Girone C soltanto il Potenza ha segnato meno. Per rendere l’idea, Reggina e Bari ne hanno realizzati 54. Detto questo, come già scritto nel pezzo sui centrocampisti, la penuria di reti deriva anche dalla scarsa vena realizzativa di chi arriva da dietro.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Rubriche