Resta in contatto

Rubriche

Ternana, la stagione ai raggi x: il punto sul centrocampo

L’analisi del reparto mediano, terzo appuntamento con l’approfondimento sulla rosa rossoverde 2019/2020

Il motore di una squadra è il centrocampo e quello della Ternana è davvero di ottimo livello qualitativo per la categoria. Quasi tutti i componenti hanno giocato per diversi anni in palcoscenici molto più importanti rispetto alla Serie C, e forse anche per questo ci hanno messo qualche tempo per adattarsi al tipo di gioco tipico della terza serie, tutto corsa e intensità.

In estate dal Pescara è arrivato il “metronomo” Mattia Proietti, l’uomo che serviva a Gallo per dettare i tempi davanti alla difesa, ma purtroppo l’ex Pescara è stato spesso fuori per infortunio, soprattutto nella fase decisiva della stagione. In quel ruolo si sono alternati Antonio Palumbo, il vero fuoriclasse della squadra, e Aniello Salzano. Paghera e Defendi, con caratteristiche diverse, sono stati incaricati di fare “legna” in mezzo al campo e di inserirsi nell’area avversaria. Spesso, nei finali di partita, Gallo si affidato a Filippo Damian per dare forze fresche alla linea mediana, mentre Luca Verna, arrivato a gennaio, ha avuto poco modo di mettersi in mostra durante le poche settimane prima dello stop, se non nei playoff. Una stagione in chiaro-scuro per Federico Furlan, penalizzato per molto tempo dagli schemi tattici del tecnico di Bollate, che prevedeva un trequartista o due esterni a tutta fascia nel 3-5-2, e inserito spesso negli ultimi minuti per sfruttare le sue devastanti accelerazioni.

A conti fatti, si può dire che il centrocampo rossoverde ha saputo mostrare ottime qualità nel palleggio e nella costruzione del gioco fino agli ultimi 20 metri, ma che poi è mancato di lucidità nell’ultimo passaggio e negli inserimenti decisivi. Lo dimostra il fatto che dai centrocampisti sono arrivate soltanto 7 reti in campionato divise tra gli 8 calciatori, un aiuto troppo esiguo in zona gol.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Deciderà il prossimo allenatore….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Paghera e Defendi due zavorre mica da poco. Se verranno riconfermati sti due vorrà dire che anche per il prossimo campionato non sara cambiato nulla,la musica sarà la stessa che suonano da tre anni.

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Rubriche