Resta in contatto

News

In ospedale apre ‘Cinema in pediatria’, realizzato anche grazie alle Fere e ai tifosi

Taglio del nastro alla presenza delle autorità per la sala dedicata ai piccoli degenti, alla cui realizzazione hanno contribuito anche giocatori, società e tifosi rossoverdi

Una stanza insonorizzata, dieci poltrone da cinema, audio di primissimo livello e naturalmente una programmazione ‘a misura di bambino’. Taglio del nastro nella mattina di giovedì 11 Luglio per il ‘Nuovo cinema pediatria’, l’iniziativa voluta dall‘associazione di volontariato I Pagliacci, con in testa il presidente Alessandro Rossi e dall’ormai ex dg dell’Azienda Ospedaliera Santa Maria di Terni Maurizio Dal Maso, che proprio in questa occasione si è congedato in un ideale passaggio di consegne col commissario Lorenzo Pescini, che dovrà gestire la struttura dopo il caos dell’inchiesta sanità, sino alle prossime elezioni regionali.

TAGLIO DEL NASTRO. Alla inaugurazione hanno preso parte il  presidente facente funzione della Regione, Fabio Paparelli, l’assessore regionale alla sanità Antonio Bartolini, quello al welfare del Comune di Terni Marco Cecconi, la stessa associazione I Pagliacci, il commissario Asl Massimo Braganti, il dottor Dal Maso ed i rappresentanti delle varie realtà che hanno contribuito. Presente anche il consigliere comunale Emanuele Fiorini.

“Con questa struttura – ha spiegato Rossi – mettiamo Terni sullo stesso livello del Gemelli di Roma o del Niguarda di Milano, che hanno sale come queste molto più grandi. La risposta della città è stata grandissima e oggi siamo felici di offrire questa struttura che permette ai bambini degenti di immergersi in un ambiente che li isola completamente dal contesto ospedaliero“.

RINGRAZIAMENTI ROSSOVERDI. Alla realizzazione della sala, oltre a donatori privati e pubblici, hanno contribuito anche l’Ast e la Ternana Calcio – presente con l’addetto stampa Lorenzo Modestino, i tifosi del gruppo Hic Sunt Ferae e gli stessi giocatori della squadra rossoverde. Per tutti ringraziamenti da parte di Rossi ma anche il ricordo a futura memoria sulla targa che è stata apposta all’ingresso della sala. Costo dell’operazione, realizzata in appena 9 mesi, circa 22.000 euro, tutti frutto delle donazioni che però ammontavano a 32.000 euro. Gli altri soldi, ha annunciato Rossi, sono stati utilizzati  per la donazione di un pulsossimetro e un bilirubirometro alla terapia intensiva neonatale, di una libreria e di 4 poltrone alla radiologia e per consentire un soggiorno al mare ai bambini ospiti del Centro diurno Baobab.

1 Commento

1
Lascia un commento

avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Commento da Facebook Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

BELLISSIMO, COMPLIMENTI👋👋👋👋👍💪

Advertisement

Il “Maestro” Corrado Viciani, il “gioco corto” e la storica serie A della Ternana

Ultimo commento: "Il mio ricordo del Maestro è legato agli anni 80 della serie c prima purtroppo ero piccolo, ho solo i ricordi della festa della promozione in serie A..."

Riccardo Zampagna, il segno sulla sua Ternana

Ultimo commento: "Riccardo uno di noi!"

Roberto Clagluna, il ‘Clag’ e quella sua stagione da record

Ultimo commento: "sì ma era anche un campionato con 2 punti a vittoria e non a 3 come adesso ... in chiave moderna sarebbe stata promozione con tanti pareggi come..."

Massimo Borgobello, un bomber che ha fatto storia

Ultimo commento: "Mi ricordo una partita in casa contro la Salernitana. Si perdeva 2-0 e si era in 10. Lui fece gol ed andammo 2-1. Mi resterà sempre impressa la sua..."

Ciccio Grabbi, come diventare immortali in un solo anno

Ultimo commento: "Grande Bomber, ricordo perfettamente quella stagione. La sua cessione fu un errore, anche se capisco che serviva fare cassa"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News