Resta in contatto

Calcio femminile

Femminile, stretta decisiva per le Ferette rosa alla Danone Cup. E le ‘grandi’…

Giornata chiave per la qualificazione al turno successivo per la compagine di Rivelli. Bel risultato in un torneo per la squadra di Pepponi

Giovedì 25 aprile al campo di Sant’Antonio, alle ore 15, rush finale della prima fase della Danone Nations League, con la Ternana di Massimiliano Rivelli che giocherà l’ultimo concentramento del girone  1 del raggruppamento Umbria-Marche- Abruzzo contro le pari età (Esordienti) di Perugia e Porto d’Ascoli.

Quasi fatta per la qualificazione, che prevede il passaggio per le prime due: Perugia con 9 punti, Ternana con 7 e Porto d’Ascoli con 1, ma servirà ovviamente portare a casa almeno una vittoria nelle due partite contro le grifoncelle e la formazione marchigiana. L’accesso alla seconda fase consentirà di giocare contro le due qualificate del girone 2 che comprende Delfini Biancazzurri Pescara, Jesina e Vis Pesaro.

UNDER 17. Le più grandi, l’Under 17 di Simone Pepponi ha giocato il torneo Città di Spoleto venerdì 19 aprile, chiudendo al secondo posto. Vittoria nella prima partita contro l’Orvietana per 3-0 mentre successivamente le rossoverdi hanno perso ai rigori contro la Picchi San Giacomo, dopo che i tempi regolamentari si erano chiusi 2-2.

 

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

Il “Maestro” Corrado Viciani, il “gioco corto” e la storica serie A della Ternana

Ultimo commento: "Il mio ricordo del Maestro è legato agli anni 80 della serie c prima purtroppo ero piccolo, ho solo i ricordi della festa della promozione in serie A..."

Riccardo Zampagna, il segno sulla sua Ternana

Ultimo commento: "Riccardo uno di noi!"

Roberto Clagluna, il ‘Clag’ e quella sua stagione da record

Ultimo commento: "sì ma era anche un campionato con 2 punti a vittoria e non a 3 come adesso ... in chiave moderna sarebbe stata promozione con tanti pareggi come..."

Massimo Borgobello, un bomber che ha fatto storia

Ultimo commento: "Mi ricordo una partita in casa contro la Salernitana. Si perdeva 2-0 e si era in 10. Lui fece gol ed andammo 2-1. Mi resterà sempre impressa la sua..."

Ciccio Grabbi, come diventare immortali in un solo anno

Ultimo commento: "Grande Bomber, ricordo perfettamente quella stagione. La sua cessione fu un errore, anche se capisco che serviva fare cassa"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Calcio femminile