Calcio Fere
Sito appartenente al Network

Ternana-Pisa, Breda: “Importante rimanere vivi”

Il tecnico rosoverde parla del match pareggiato dalle Fere al Liberati contro i nerazzurri: "I nerazzurri hanno giocato meglio, ora lavoreremo per migliorare ancora"

Pareggio molto sofferto per la Ternana al Liberati contro il Pisa. Al termine della gara il tecnico rossoverde Roberto Breda ha parlato in conferenza stampa.

“Risultato giusto? Il Pisa ha fatto meglio, anche se non eravamo partiti male. Dopo il gol preso siamo scesi, il Pisa ha una rosa ottima e una conoscenza molto migliore della nostra, non eravamo brillanti, contro il Parma abbiamo speso molte energie. Ma anche noi abbiamo avuto due occasioni per vincere, abbiamo fatto più fatica rispetto ad altre volte, quando lavori insieme da poco ci sta che corri più di quanto dovresti perché alcuni meccanismi non sono ancora automatici. L’importante è essere vivi ed essere lì in lotta, adesso ci riposiamo con la settimana di sosta e torneremo ancora più carichi”

“Dobbiamo avere sempre l’idea di fare punti ad ogni partita, non dobbiamo accontentarci ma a volte, se non sono tre punti, dobbiamo portarne a casa almeno uno. Pyythia mi è piaciuto molto a Parma, ma ha avuto un affaticamento, l’idea era quello di muovere il Pisa e lo stavamo facendo bene, poi abbiamo perso un po’ le distanza”

“Dove possiamo migliorare? Il nostro è un calcio molto dispendioso, dobbiamo lavorare di squadra e nelle interpretazioni dell’avversario. Il Pisa è una squadra particolare e abbiamo avuto un solo giorno per preparare la gara, hanno una grande capacità di palleggio, ma l’importante è reagire sempre e non soccombere nei momenti di difficoltà”

“Quando dico che è un gruppo che merita lo devo dimostrare anche con i fatti. Celli lo avevo tolto dopo 10 minuti contro il Parma ma per me è un ragazzo di assoluto valore, un giocatore positivo”

“Non credo sia il momento dei bilanci, mancano ancora tante partite. Ci siamo guadagnati la possibilità di essere vivi, è una buona base di partenza ma assolutamente non di arrivo. Dobbiamo lavorare per migliorarci”

“Il mercato? Abbiamo parlato con la società ma non in modo dettagliato. Ho piena fiducia nel lavoro del direttore, il primo grande acquisto sarà Favilli, abbiamo fatto due mesi senza di lui, ha una grande voglia di darci una mano. Oltre a questo ci sarà qualcosa da fare, ma quello anche le prime in classifica”

Subscribe
Notificami
guest

5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Ernesto
Ernesto
1 mese fa

Nel girone di ritorno si dovranno conquistare almeno 32 punti, per salvarsi.
Un risultato che va oltre le attuali possibilità tecniche e qualitative della rosa, per cui o si compra o si va in serie c.
Questo deve essere ben chiaro.

Esteban
Esteban
1 mese fa

Breda ha rimesso in linea di galleggiamento una barca che stava per affondare. Ora tocca a Guida investire per rimanere nella categoria…senza se e senza ma…

Luca
Luca
1 mese fa

Solo la società non si è accorta di giocare senza centrocampo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Vedremo il duo delle meraviglie come opererà

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Che la Società si sbrighi a fare mercato, precedenza a centrocampo.

Articoli correlati

Dopo la vittoria di Reggio Emilia, Breda cambia poco o nulla....
Il tecnico chiama 24 calciatori, recupera Pyyhtiä e Distefano....
Il diesse parla al quotidiano Repubblica: "Favilli? Più forte di Petagna"....
Calcio Fere