Resta in contatto

Amarcord

Future Fere “a cinque cerchi”: Lucarelli e la sfortunata Italia di Atlanta ’96

Manca poco all’avvio di Tokyo 2020, che non vedrà al via la selezione di calcio. Il tecnico rossoverde ebbe l’occasione di prendere parte alle Olimpiadi quando militava nel Cosenza

Il tecnico della Ternana Cristiano Lucarelli da calciatore ha avuto un rapporto complesso con la Nazionale: 6 partite con Lippi e Donadoni in panchina, quando militava nel Livorno prima e nello Shaktar Donetsk poi, delle quali 4 amichevoli e 2 gare di qualificazione ad Euro 2008, con tre gol (uno alla Serbia e Montenegro, all’esordio e due alla fine, al Sudafrica, peraltro nell’unico match disputato per intero).

Meglio sicuramente a livello giovanile: elemento dell’Under 21 di Cesare Maldini, fu proprio sotto la guida dello storico Ct che ebbe l’occasione di partecipare ai Giochi Olimpici di Atlanta 1996, per i quali l’Italia si era qualificata per aver raggiunto le semifinali nel campionato di categoria.

Le tre sfide

Era una bella Nazionale, quella che arrivò negli States. Come tradizione era una Under 23, modellata sull’Under 21, con alcuni innesti e tre fuori quota (Pagliuca, Crippa e Branca). Insieme a lui, che in quel 1996 militava in serie B al Cosenza (dove aveva segnato 15 gol in 32 partite), una serie di giocatori destinati a diventare famosi o già celebri, come Buffon, portiere del Parma, Nesta, Cannavaro, Galante, Tommasi, Pecchia, Delvecchio.

Il girone con Messico, Ghana e Corea del Sud  lasciava sperare in una qualificazione agevole ed invece Lucarelli e compagni pagarono dazio a Nazionali emergenti. L’esordio a Birmingham in Alabama (21 Luglio) è contro il Messico di due signori destinati a fare sfracelli, vale a dire Cuauhtemoc Blanco e Francisco Palencia, che schierava come fuori quota il portiere della nazionale maggiore, il mitico Jorge Campos.

Lucarelli fa coppia con Branca in attacco: la i due provano a costruire ma trova un muro: i centroamericani si rivelano più ostici del previsto e vincono nel finale 1-0. grazie ad un gol di Palencia, quando Lucarelli è già uscito (al 32′ della ripresa per far posto a Delvecchio).

La coppia d’attacco si ripresenta al via due giorni dopo a Washington contro il Ghana, una squadra che annovera gente come Duah (ex Torino) e Kouffour (che 10 anni dopo arriverà alla Roma). Lucarelli gioca un tempo e fa in tempo a vedere la doppietta di Branca (il secondo gol su rigore), poi lascia il posto a Delvecchio. Per l’Italia, penalizzata da un’assurda espulsione di Galante, arriva un secondo ko (3-2) che le vale l’eliminazione.

Il futuro tecnico della Ternana osserva invece dalla panchina l’inutile match del 25 Luglio a Birmingham contro la Corea del Sud, che l’Italia vince 2-1, ancora con doppietta di Branca.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Amarcord