Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Amarcord

Ternana, da D’Ermilio a Falletti, fino a Montalto: tutti gli eroi “moderni” del derby

La straregionale contro il Perugia è sinonimo di forti emozioni: ecco i rossoverdi rimasti “immortali” dopo un gol al Grifo negli ultimi 30 anni

E’ ufficialmente cominciata la settimana che porterà all’attesissimo derby Ternana-Perugia, in programma sabato alle 15 allo stadio ‘Libero Liberati‘. In palio c’è la Supercoppa di Serie C, ma per i tifosi di entrambe le città in ballo c’è soprattutto la supremazia regionale in questa stagione, in cui comunque sia Fere che Grifoni hanno raggiunto il loro obiettivo primario, la Serie B.

IMMORTALITA’. Una sfida certamente affascinante, che rimane impressa nella mente degli appassionati e di chi l’ha giocata in campo. E così tanti calciatori, più o meno significativi per la storia rossoverde, sono entrati nel mito e rimasti “immortali” proprio per aver realizzato un gol nel derby contro i cugini biancorossi, soprattutto negli ultimi 30 anni.

LIBERATI IN FESTA. Il primo aprile 1990 Paolo Doto entrò ancora di più nei cuori dei ternani, decidendo la straregionale con un gol di testa proprio sotto la Curva Est, mentre ancor più importante fu la straordinaria rete di Roberto D’Ermilio, con una conclusione dalla distanza, nel derby del 8 marzo 1992, disputato sempre al Liberati. Grazie anche a quella vittoria la squadra di Clagluna salì in Serie B a fine campionato, condannando invece i Grifoni a rimanere in C1.

GIOIA “SILENZIOSA” E SPETTACOLO. Per tornare a gioire, i ternani devono attendere il 29 aprile del 2007. In un Liberati a porta chiuse a causa della squalifica del campo, quando meno te lo aspetti è Alessandro Zamperini a decidere il match al 90′. Una rete che lo fa entrare, a suo modo, nella storia rossoverde, nonostante un’avventura piuttosto anonima a Terni ed una carriera che di lì a poco finirà per colpa del calcioscommesse. Dopo un decennio il derby torna in B ed il 22 novembre 2014 al ‘Curi’ va in scena un grande spettacolo. Ai gol di Parigini e Falcinelli rispondono Valeri Bojinov (celebre il suo gesto di sfida con le mani nelle orecchie sotto la Curva Nord), e Cesar Falletti, autore di un gol bellissimo da poco entrato, al termine di una strepitosa azione personale. Il “folletto” uruguayano si sarebbe poi ripetuto due anni dopo, con un’altra prodezza.

IL TAGLIAGOLE. Un posto di grande rilievo nella leggenda del calcio umbro ci entra di diritto anche Adriano Montalto, il 25 aprile 2018. Grazie alla sua doppietta (due gol festeggiati sotto al settore ospiti con il tipico gesto del “tagliagole”) la Ternana compie un’epica rimonta da 0-2 e torna a vincere in trasferta dopo 27 anni.

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Toto-allenatore: chi vorreste sulla panchina delle Fere per il dopo-Lucarelli? Votate il sondaggio

Ultimo commento: "Baldini ( ha un caratteraccio, ma grande stratega e trascinatore , cose che mancano alla ternana)"

Viciani trionfa ancora, sua la ‘Supercoppa delle Fere’!

Ultimo commento: "Mi erano sfuggite le fasi precedenti per la formazione di questa ideale classifica...ma condivido ampiamente l'esito finale ... quella del Maestro..."

‘Supercoppa delle Fere’: Lucarelli, che colpo! Ora contende il trofeo a Viciani

Ultimo commento: "Non c'è storia....per la qualità dei giocatori per le disponibilità economiche della società di allora Viciani ha fatto quello che fece Nostro..."

Ternana, quale allenatore per la stagione 2022-2023?

Ultimo commento: "Ultime parole famose...."
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da Amarcord