Resta in contatto

Amarcord

Ternana, quel 9 agosto di una beffa in Coppa

Il covid rende anomala questa estate, ma negli altri anni, di questi tempi, già era cominciata la stagione. Riviviamo una sfida di 11 anni fa.

Stagione ferma, a ridosso del Ferragosto. Non succedeva più da tempo immemore. Il fatto è che quest’anno, con la stagione slittata a causa dell’emergenza covid e e del lock-down di primavera, siamo arrivati a questo periodo in cui deve addirittura finire ancora la stagione vecchia, come nel caso della serie B e della Champions League. La Ternana è ferma ed è pronta a presentare ufficialmente il nuovo allenatore Cristiano Lucarelli. A giorni, riprenderà la preparazione per la prossima stagione, agli ordini del nuovo tecnico. Ma in questi girni, gli altri anni, si era già in attesa dei calendari di campionato ed era già cominciata la Coppa Italia. Riviviamo una sfida di coppa del passato, giocata proprio in un 9 agosto, ma di 11 anni fa.

DELUSIONE ALL’ULTIMO TUFFO. Il 9 agosto 2009 la Ternana era impegnata nel secondo turno della Coppa Italia (quella dei grandi). La squadra, allenata da Gabriele Baldassarri e ai nastri di partenza del campionato di Lega Pro, affrontava il Cesena, allo stadio Manuzzi. Il primo turno aveva visto i rossoverdi superare per 3-2 il Renate, allora squadra dilettantistica, in una partita secca giocata a Pavullo nel Frignano, sede del ritiro estivo dei rossoverdi. Nel secondo turno, ecco il Cesena, da affrontare in trasferta. Squadra di serie B, quella bianconera. Tra l’altro, colma di calciatori di  qualità e promettenti. Eppure, la Ternana fece una buona figura. Uscì sconfitta ed eliminata dalla coppa, ma si arrese solo ai rigori dopo essere stata in vantaggio fino a pochi istanti dal termine dei 90 minuti regolamentari.

LA SEQUENZA. La Ternana, a Cesena, passò in vantaggio per prima dopo 17 minuti grazie a un gol di Romano Tozzi Borsoi (nella foto, in azione) e riuscì addirittura a raddoppiare grazie alla rete di Giorgio Noviello (nella stessa foto si vede in secondo piano). Alla fine del primo tempo, però, un calcio di rigore assegnato al Cesena venne trasformato dal futuro juventino e azzurro Giaccherini. Secondo tempo con la Ternna a tenere botta quasi fino alla fine. Ma nel recupero, al 95′ la rete di Djuric permise al Cesena di acciuffare il 2-2. La sfida, dunque, andò a finire solo ai calci di rigore, con i cesenati vittoriosi per 5-4. Dal dischetto, infatti, i rossoverdi sbagliarono tre tiri su cinque e segnarono solo due reti, contro le tre segnate dal Cesena.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Amarcord