Resta in contatto

Amarcord

Roma-Ternana, quando le Fere costarono il posto al ‘Mago’ Herrera

La sfida dell’Olimpico, nel campionato di serie A 1972-73: i rossoverdi sfiorarono addirittura la vittoria e il tecnico argentino fu oggetto di cori e non solo. Cronaca di una sfida epica

Storie di un calcio poi non così tanto lontano e di partite epiche a loro modo. Roma-Ternana dell’ 8 aprile 1973 era una sfida salvezza.  All’Olimpico il clima è caldissimo, perchè i giallorossi avevano messo insieme una vittoria e due pareggi in tutto il girone d’andata e alla venticinquesima giornata erano ad un passo dalla zona retrocessione, dove invece è impelagata la  Ternana di Riccomini.

L’impresa dei rossoverdi, ormai già condannati alla serie B, resta negli annali perchè  Cardillo e compagni avrebbero potuto vincere e l’avrebbero anche meritato: “con un po’ più di decisone degli attaccanti, la ternana  che a tratti a dominato il campo avrebbe potuto portare a casa i tre punti”, scrivono i giornali del tempo. I quali puntano l’indice sulle gambe molli ‘per la tremarella’ dei giocatori di Helenio Herrera e su una Ternana “per quanto composta da giocatori individualmente modesti e dotata di schemi affatto pratici (il celebre gioco corto di Viciani), è squadra viva, vitale, fatta di atleti e non di fantasmi”.

Il palo di Ermenegildo Valle

VALLE GRAZIA GINULFI. La prima occasione arriva al 34′, Con Cardillo che sguscia via a Bet e Santarini che saltano insieme di testa e si scontrano, con la palla che finisce a Nicola Traini, che però è troppo lento nel girarsi e quando tira colpisce la coscia di Bet. Al 28′ della ripresa ancora Cardillo scappa coi giallorossi fermi a reclamare un fuorigioco inesistente e traversone a tagliare il campo per Traini che tira in corsa sfiorando i legni della porta di Ginulfi.

Fra i fischi del pubblico giallorosso per Morini e compagni, Benatti sfiora il gol da due passi con Ginulfi che ci arriva a fatica e a 10′ dalla fine, con Peccenini a terra per i postumi di un precedente salvataggio, Ermenegildo Valle centra in pieno il palo e sulla ribattuta Traini manca la rete. “Se solo avesse avuto un tiratore preciso in prima linea, la Ternana avrebbe potuto tranquillamente vincere senza che nessuno avesse avuto il diritto di gridare allo scandalo, scrivono i giornali dell’epoca.

ARANCE E NON SOLO. A fine partita, dagli spalti giallorossi, si alza il coro ‘serie B, serie B’ e piovono arance verso il tecnico Herrera, protetto dal lancio solo dalla rete che immette nel sottopasso. L’allenatore lascia lo stadio solo a notte, da una porta secondaria, per sottrarsi ai cori dei tifosi che lo attendevano fuori. Il giorno dopo, viene esonerato e rimpiazzato dal tecnico della Primavera Antonio Trebiciani. La Roma arriva terzultima e si salva solo per la classifica avulsa con Sampdoria, Vicenza e Atalanta, quest’ultima retrocessa.

9 Commenti

9
Lascia un commento

avatar
2 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Commento da Facebook Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Tocca campà de ricordi, quasi in bianco e nero.

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Io c’ero in tutta la stagione facevo parte della curva Nord con la squadra del Ultrà a Terni e ci siamo fatte tutte le trasferte Isole comrese in Sicilia E Sardegna in tutti GLi stadi dell’Italia la finale se mi ricordo era a San Benedetto con il treno tre carrozze ricoperte con la Bandiera Rosso Verde Belli Tempi quanto a giocato con la Lazio a Terni tutti la curva avevamo l’appuntamento alle 10. Della Mattina Chi se lo Scorda Carletto con i Tamburi La più Bella curva era la nostra Bellissimi tempi anche perché eravamo tutti giovani e la mattina… Leggi il resto »

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Io c’ero

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Quell’anno le fere se avevano un attaccante forte che faceva parecchia legna per me le fere si potevano salvare tranquillamente facevano un gran gioco di possesso palla.

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Per la Ternana periodo Fantastico stadio pieno il sabato sera andavo al Valentino dove alloggiavano le grandi squadre a vedere i giocatori x autografi ❤💚❤💚

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

I miei primi GRANDI ricordi, quelli che restano per sempre … ❤💚

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Vedere queste foto con quei colori torno indietro quando eravamo una città e una squadra di peso
Oggi ci sono troppe voci fuori dal coro
Pochi tifosi tanti sapientoni
Mio padre è mia madre.mi portavano allo stadio ma nn sentivo criticare la.squadra la societa

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Io c’ero fantastici eventi

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Io c’ero, ed ero presente allo stadio per questo fantastico evento!!!

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Amarcord