Resta in contatto

Approfondimenti

La Ternana e i rigoristi: fra responsabilità, fiducia e sfortuna

Per la seconda volta la squadra cambia tiratore rispetto al designato e per la seconda volta sbaglia il tiro. Un problema in più che si aggiunge a quelli di questo periodo difficile

La vicenda era già emersa qualche settimana fa, a margine della partita di recupero con il Rimini e prima della gara contro la Fermana, con Furlan che è andato dal dischetto, sbagliando il suo calcio di rigore: chi è il rigorista titolare della Ternana?

La risposta di De Canio fu chiara: “Marilungo“. Poi però la precisazione: “A volte ci sono momenti nei quali il compagno ti dice ‘Fai tirare a me il rigore’, perchè magari fare gol gli può dare maggiore carica. E in genere il compagno di squadra glielo lascia volentieri”.

Parlando poi delle responsabilità che un calciatore si prende in situazioni come queste aveva aggiunto: “Personalmente apprezzo gli uomini che sanno prendersi le loro responsabilità, perchè vuol dire che hanno la personalità per affrontare le situazioni difficili. Mi piace il ‘calciatore pensante’”.

FIDUCIA E RESPONSABILITA‘ Sta di fatto però che ancora una volta, il cambio del rigorista non ha portato bene: Vantaggiato ha angolato il tiro, centrando il palo e poi è stato di nuovo sfortunato sulla ribattuta dopo la respinta di Offredi. Un episodio che  però adesso rischia di diventare un problema ulteriore, anzi due.

Perchè  Vantaggiato, che i rigori li ha sempre segnato, avrebbe potuto ‘puntellare’ la fiducia nei suoi confronti segnando un gol che avrebbe dato seguito a quello con la Fermana. Soprattutto alla luce delle sue dichiarazioni nel dopo gara contro i marchigiani, quando ha lasciato intendere che a gennaio avrebbe discusso la sua posizione. In un momento come questo, sbagliare il rigore è sicuramente un brutto colpo anche per lui.

SECONDA QUESTIONE. L’altro fatto è che per la seconda volta c’è un rigorista diverso da quello designato e per la seconda volta la Ternana sbaglia: Marilungo aveva segnato sin qui dal dischetto contro il Gubbio. Viene da chiedersi se in questo momento non sia importante anche affidarsi alle strade conosciute. E se è una questione di responsabilità, come ha detto De Canio, probabilmente anche qui è tempo di fare una riflessione collettiva.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] arrivate le prestazioni negative. Urge necessariamente un cambiamento di rotta, se è necessario, anche passando attraverso il ritorno dal dischetto in prima persona. Anche se fosse solo per […]

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Non mi sembra che sia stato tirato cosi male il rigore, sfortuna ha voluto di prendere il palo.

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti